News

Da Aspen a Cortina: i 5 pop-up d’inverno da non lasciarsi scappare

Beatrice Trinci
31 Dicembre 2019

La moda non va in vacanza. Sono numerose, infatti, le Maison che durante l’inverno ci accompagneranno nelle città e nelle mete sciistiche più esclusive al mondo, con pop-up store glam a prova di gelo.

Boutique effimere e raffinate, che, volando sulle cime più alte della moda – da Aspen (Chanel) a Cortina (DiorEtro), conferiranno un’allure ancor più chic e ricercata alle destinazioni winterproof più in voga. Per i fashion globetrotter urbani, invece, ci pensa Moncler a trasportarvi da Milano a Tokyo, dove vi attende il temporary store House of Genius.

Insomma, è tempo di compere invernali. Continuate a leggere per scoprire i corner temporanei dello shopping di lusso, assolutamente da non perdere questo gennaio.

ETRO
In collaborazione con il luxury multibrand Franz Kraler, Etro fa il bis di aperture, inaugurando a Cortina d’Ampezzo e Dobbiaco due pop-up store che per l’intera stagione sciistica accoglieranno in uno spazio baita inspired le collezioni autunno-inverno 2019/2020 del marchio. Non solo, per celebrare la partnership, la Maison italiana ha lanciato un’esclusiva capsule collection contraddistinta dallo stemma “Etro ski club Cortina” con l’iconico Pegaso in versione montagna. Omaggio alla perla delle Dolomiti, la limited edition unisex si compone di maxi cardigan, pullover girocollo, sciarpe, cappelli e borse Paisley nei toni del bianco, del rosso e del blu notte.

CHANEL
Ai piedi del Monte Elk, in un piccolo villaggio sciistico di Aspen, prende vita la boutique effimera di Chanel, un pittoresco rifugio di montagna che fino al prossimo 21 gennaio affiancherà a scarpe, borse e accessori adatti alla neve, un’esclusiva selezione di capi d’ispirazione alpina della collezione autunno-inverno 2019/2020, il primo ready-to-wear firmato Virginie Viard dopo la scomparsa di Karl Lagerfeld e alcune anticipazioni della Cruise 2020. Uno spazio elegante, che scalda i clienti con la candida lana bianca che riveste le pareti e impreziosito dalle colonne a specchio che rimandano alla celebre scala che collega i diversi livelli della boutique di Chanel al civico 32 di rue Cambon, a Parigi.

CHRISTIAN LOUBOUTIN
Restando ad Aspen, una delle mete invernali più chic d’America, Christian Louboutin firma il temporary store situato al civico 601 di East Hyman Avenue Unit, a Victoria Square. Progettato come un prezioso contenitore di gioielli rosso fuoco, il pop-up accoglierà fino a marzo 2020 le collezioni uomo e donna in un ambiente immersivo, dove luci al neon, archi e passerelle guidano il visitatore alla scoperta del lussuoso universo creativo firmato Louboutin. A completare la già varia offerta, la capsule collection “After Snow Donna”, ossia tre esclusivi stivali après-ski proposti in blu navy, argento e bordeaux. Per conquistare con stile ogni pista fashion.

MONCLER HOUSE OF GENIUS
Per chi preferisce la città, moda, arte e creatività s’incontrano nel nuovo spazio temporaneo Moncler House of Genius, inaugurato a Milano lo scorso novembre con l’emozionante performance dell’artista Vanessa Beecroft. L’inedito concept store, replicato anche a Parigi e Tokyo, si presenta come uno spazio temporaneo e concettuale, dove condividere tradizione, idee e suggestioni. Una boutique inedita che fino a fine gennaio ospiterà le collezioni del marchio, cui andranno ad aggiungersi creazioni inedite, pensate in esclusiva per gli speciali pop up, tra cui capi d’abbigliamento e accessori hi-tech dedicati alle tre metropoli, t-shirt esclusive, vendute attraverso distributori automatici, canvas bag e una selezione di prodotti personalizzati dal “genio” creativo degli undici designer parte del progetto Moncler Genius.

DIOR
Si ispira al suggestivo background della sfilata Cruise 2020, ambientata a Marrakech, il pop up invernale firmato Dior in collaborazione con Franz Kraler. Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno, accoglie così la boutique effimera della Maison francese, che ospita le attuali collezioni di capi d’abbigliamento e accessori uomo e donna in un ambiente surreale. Varcate le sue porte infatti gli ospiti sono circondati da maestosi baobab oro e blu e da ipnotici motivi camouflage proposti in sfumature blu notte e khaki. Lo stesso motivo riveste non solo le pareti dello store ma anche la rivisitazione della giacca Bar e le borse Dior, tra cui la Small book tote, ricamata in esclusiva per l’opening con la scritta “Cortina”.

Un omaggio alla natura e all’identità della griffe del gruppo Lvmh che resterà aperta fino al prossimo aprile.



Potrebbe interessarti anche