News

Da Sterling Ruby a Armani Exchange, gli ospiti speciali di Pitti Uomo 96

Martina D'Amelio
25 Marzo 2019

A sinistra, Martin Garrix, protagonista della campagna A|X Armani Exchange SS19; a destra, l’artista Sterling Ruby

Dopo l’annuncio dell’arrivo di Givenchy alla prossima edizione di Pitti Uomo 96, nuovi nomi si aggiungono agli ospiti speciali: ad approdare al salone fiorentino saranno l’artista Sterling Ruby e, con ogni probabilità, A|X Armani Exchange, il brand dedicato alla moda giovane di Re Giorgio.

La stilista britannica è stata scelta come Guest Designer della fiera in programma dall’11 al 14 giugno e si appresta a presentare la prima collezione menswear completa del brand nell’orbita di Lvmh, che guida dal 2017, in Fortezza da Basso. Ma non sarà la sola presenza di spicco: a seguirla, in veste di Special Guest, l’eclettico creativo americano, che ha fatto di pittura, ceramica, collage, video, fotografia, tessuti e sculture il suo personale vocabolario. E che si appresta a presentare a Firenze la prima collezione del brand S.R. Studio. La. Ca., con un evento speciale in programma il 13 giugno.

Il lavoro di Sterling Ruby artista ci interessa da tempo per il suo impegno sospeso tra discipline diverse, con al centro un multiforme progetto di reinterpretazione del workwear americano. Basterebbe questo a giustificare l’invito di Pitti Uomo a ospitare il debutto della collezione che trasporta quel progetto nel mercato della moda. Ma Sterling Ruby è anche uno dei protagonisti della scena artistica di Los Angeles che si muove naturalmente tra la spinta a una sperimentazione libera e l’adesione ai modelli industriali di cinema, musica, spettacolo e moda”, ha dichiarato Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi di Pitti Immagine.

Non solo glamour e arte: Pitti Uomo sembrerebbe pronto a fare largo ai giovani con l’etichetta A|X Armani Exchange.  Il marchio creato nel 1991 da Giorgio Armani presenterà qui la nuova collezione primavera-estate 2020 con un evento imperdibile, secondo Fashion Magazine. Se così fosse, si tratterebbe di un vero e proprio rilancio per il brand, in continua espansione e rivolto a un pubblico tra i 16 e i 25 anni. Insomma, Pitti Uomo si prepara a un’edizione scoppiettante. In attesa della conferenza ufficiale di presentazione che si terrà il prossimo 7 maggio.



Potrebbe interessarti anche