News

Da virtuale a reale: gli store online mettono radici

Martina D'Amelio
28 marzo 2018

Il negozio di Depop a L.A.

L’online è la nuova frontiera dello shopping? Non tutti i grandi player del web la pensano così. Se Depop è pronto a sbarcare con uno store fisico a Milano (e non solo), anche Zalando arriva a Berlino con una beauty boutique.

L’app di second hand tramite il fondatore Simon Beckerman ha dichiarato al magazine americano Racked l’annuncio di una lunga serie di opening di punti vendita: uno shop ha appena inaugurato a Los Angeles; in primavera toccherà a New York e a Londra, mentre il prossimo anno sarà la volta di Milano, seguita da Austin, Houston e Chicago. Negli store fisici di Depop sarà possibile acquistare una selezione di capi e accessori usati dei “venditori” più popolari della zona di appartenenza, oltre a quelli di altri utenti – sempre in base agli standard di Depop, con particolare attenzione a pezzi unici e vintage. Gli spazi fisici saranno utilizzati anche per realizzare tutto ciò che non è possibile fare online: incontri, eventi, shooting.

La stessa idea si cela dietro l’apertura del primo “Beauty Station” by Zalando: a giugno sarà svelato a Berlino, in Weinmeisterstrasse, un punto vendita dell’e-commerce interamente dedicato alla bellezza. 150 metri quadrati per il primo negozio fisico dove, oltre ad acquistare i prodotti, sarà possibile sottoporsi a servizi di nail bar e make-up express, oltre che partecipare a special events, presentazioni, lanci, che trasformeranno di volta in volta il punto vendita in un pop-up store. Un primo esperimento senza soluzione di continuità con la vendita online, che punta ad aumentare l’engagement di milioni di potenziali consumatori.

Insomma, considerata l’imponenza delle due realtà a livello di fatturato, mette su radici solo chi può davvero permetterselo: se Depop ha ricevuto 42,5 milioni di dollari di investimenti e nel 2017 ha fatturato 230 milioni, Zalando vanta oltre 200 milioni di visite al mese e 23 milioni di clienti attivi. Che, siamo sicuri, non mancheranno di fare una capatina anche in shop. Chi seguirà il loro esempio?


Potrebbe interessarti anche