Lifestyle

Dai diamanti a Maria Antonietta: ecco quali sono le 9 Barbie più costose al mondo

Beatrice Trinci
8 Gennaio 2019

C’è chi colleziona figurine, francobolli, vecchie tessere telefoniche, monete, soldatini, autografi, biglietti, cappelli, statuine, e la lista potrebbe continuare all’infinito. Ma c’è anche un’alta percentuale di appassionati e nostalgici che colleziona Barbie e che è disposta a pagare migliaia di euro per avere i modelli più unici dell’icona tra le bambole, che dagli anni ’50 ad oggi continua a far sognare le più piccole con modelli sempre nuovi. Siete curiosi di scoprire quali sono le 9 Barbie più costose al mondo? Fatelo con noi.

  • Stefani Canturi Barbie (2010). Dulcis in fundo, la Barbie in assoluto più costosa è stata disegnata da Stefano Canturi, rinomato designer di gioielli di lusso, che ha fatto indossare alla bambola una collana con un diamante australiano rosa, circondato a sua volta da brillanti e diamanti bianchi. Con i suoi perfetti capelli biondi e un elegante abito da sera con rifiniture di ruche in tulle, la bambola è nata con un fine nobilissimo, quello di raccogliere fondi per la lotta contro il tumore al seno. All’asta è stata venduta per 244mila euro.

  • Totally Hair Barbie (1992). Si sa, Barbie ha sempre seguito la moda e quando pensiamo alle tipiche capigliature anni ’90 non possiamo non ricordare il frisé. La bambola indossava un abitino aderente a fantasia geometrica dai colori fluo e la confezione comprendeva anche un set di strumenti per acconciare la sua splendida, lunga chioma. 26 anni fa Totally Hair Barbie si trovava nei negozi di giocattoli ad un prezzo molto economico, oggi viene venduta su Ebay a 80 euro.

  • Pink Splendor Barbie (1996). A metà decennio usciva sul mercato questa bella Barbie dall’allure tipicamente principesca, vestita di uno sfarzoso abito rosa con corpetto luccicante e gonna maxi. Sul capo una pettinatura decisamente particolare e impegnativa, un grande chignon che si sviluppa in verticale. Originariamente Pink Splendor Barbie era stata messa sul mercato al prezzo di 727 euro, ora è possibile trovarla anche su Amazon al costo “accessibile” di 238 euro.

  • Pink Jubilee Barbie (1989). Ah, gli esagerati e sbrilluccicanti anni ’80. Vestita di una blusa in satin dalle spalline over, una gonna argentata con maxi fiocco e una voluminosa chioma movimentata da onde leggere, Pink Jubilee è stata prodotta per il 30esimo compleanno di Barbie e regalata da Mattel agli ospiti della celebrazione dell’anniversario, tenutasi al New York’s City’s Lincoln Center. Per tutti i nostalgici di quel decennio, la bambola è in vendita su Ebay a 668 euro.

  • Devi Kroell Barbie (2010). Una Barbie super chic ed elegante, che si ispira all’alta moda di via Montenapoleone e alla boutique di pelletteria Devi Kroell, presentandosi come una sofisticata e raffinata fashion addicted. Una delle prime influencer, potremmo dire, vestita di un sobrio soprabito nero con cintura, cuissard di pietre preziose e una jewerly clutch fucsia a dare un tocco di colore al look. La bambola à la mode è stata venduta ad un’asta di beneficienza, organizzata dal CFDA nel 2010, a 870 euro.

  • Barbie Marie Antoinette (2003). I grandi personaggi storici hanno spesso influenzato le creazioni Mattel, dando così vita nel 2003 a una Barbie ispirata a Maria Antonietta, la famosa sovrana francese ricordata più per i suoi vizi che per il suo impegno reale. Il viso è stilizzato sui lineamenti della regina e il vestito celeste, ricco di balze, rouches e rifiniture dorate, rimanda alla sfarzosità della corte francese del Re Sole. Oggi la bambola si trova su Ebay e può essere acquistata a circa 1.000 euro.

  • Lorraine Schwartz Barbie (2010). Man mano che ci avviciniamo al podio, le nostre bambole si fanno sempre più preziose. Questa modernissima Barbie, ad esempio, ispirata alla celebre designer di gioielli, con lunghi capelli ramati, un contemporaneo tubino nero con scollo a cuore e raffinati sandali e orecchini gioiello ad illuminarla, è stata battuta all’asta per 6.000 euro. Siete rimasti senza parole? In fondo è stato un affarone, considerando che il valore dei diamanti (veri) che indossa si aggira intorno ai 20mila euro.

  • Original Barbie (1959). Si sa, più gli oggetti sono antichi e più sono preziosi. Stiamo parlando del primissimo modello di Barbie messo in commercio, che rispecchia la tipica silhouette delle pin-up anni ’50, ma che già s’immerge nel boom dei ’60: immancabile, infatti, il primo monokini effetto optical a righe black & white. Un oggetto di grande valore, venduto una volta all’asta per 22mila euro. Diffidate però delle imitazioni, Original Barbie, per essere davvero original, deve avere dei piccoli fori sotto i piedi.

  • De Beers 40th Anniversary Barbie (1999). Per festeggiare i primi 40 anni dalla nascita della bambola più famosa al mondo, Mattel ha collaborato con De Beers, storiche gioiellerie specializzate nella lavorazione di diamanti. È nata così la speciale Barbie dai richiami etnici, con lunghi capelli neri, maxi gonna, bikini dorato e stola dai colori vitaminici. Il modello De Beers 40th Anniversary conteneva circa 160 diamanti ed è stata venduta a 68mila euro.


Potrebbe interessarti anche