Auto

Dakar Series China Rally: si allargano i confini della storica competizione

Matteo Giovanni Monti
21 settembre 2017

La Dakar, storica competizione della guida fuori strada ha allargato i suoi confini, espandendosi dai paesaggi mozzafiato dell’America Meridionale alla vastità della Cina.

La nuova Dakar Series China Rally rappresenta una gara propedeutica, e al contempo lo specchio per un Paese dotato di un infinito potenziale e in continua trasformazione. La prima edizione si terrà esattamente dal 24 al 30 settembre. La rivoluzionaria “trasferta”, le tappe e i relativi percorsi, sono stati tracciati da Tiziano Siviero  – vincitore del Campionato Mondiale di Rally ‘88 e ’89 – assieme al suo compagno di squadra Miki Biason. Circa il 60% dell’itinerario – in totale circa 3000 km – si svolgerà nei territori sabbiosi del Deserto del Gobi, più precisamente nei pressi di Tenger e Badain Jaran, assieme a spettacolari tratte vicine ai laghi dell’Inner Mongolia.

I grandi appassionati europei potranno dunque assaporare questa nuova esperienza in luoghi tanto lontani e remoti, mentre i locali “cinesi” aspiranti a partecipare alla Paris Dakar, avranno così la possibilità di cimentarsi e testare le proprie abilità.

Non mancheranno comunque i professionisti, fra cui il sudafricano Giniel de Villiers, giunto a podio ben quattro volte e vincitore nel 2009 con la Toyota Hilux, il diretto rivale Lucio Álvarez, arrivato 5° alla Dakar 2012 e infine l’esperto Yong Zhou, classificato 13° nel 2015.


Potrebbe interessarti anche