Luoghi

Dal Rinascimento all’Oriente: Gucci Osteria sbarca a Singapore

Beatrice Trinci
22 Aprile 2019

Preparatevi a mangiare bene – o dovremmo dire con stile? Per l’intero mese di maggio il ristorante Gucci Osteria da Massimo Bottura farà la sua prima incursione fuori Firenze, per aprire le porte di un pop up restaurant in quel di Singapore.

Inaugurato a inizio 2018 e accolto tra le mura di un suggestivo palazzo quattrocentesco che si affaccia su Piazza della Signoria, lì dove da tempo svetta il Museo della famosa Maison, il suggestivo bistrot griffato Gucci intraprende ora un lungo viaggio, che dal 1° al 26 maggio darà l’opportunità a locali e turisti di sperimentare – e assaporare – il concept gastronomico ideato dall’estro creativo di Alessandro Michele e Massimo Bottura, il rinomato Chef tre stelle Michelin dell’Osteria Francesca, eletto più volte a miglior ristorante del mondo.

Nello specifico, la versione asiatica di questa esperienza culinaria unica nel suo genere sarà ospitata nella Arts House, una tra le più importanti destinazioni artistiche della città che è stata scelta per i suoi legami con l’arte e la cultura decisamente Gucci inspired.

Il ristorante da 60 posti sarà diretto da Karime Lopez, il capo Chef dell’Osteria fiorentina, che per l’occasione ha dato vita ad un menù originale che, ancora una volta, si ispira ai viaggi ma che resta comunque fedele alla ricca tradizione italiana, includendo così piatti iconici e variazioni inattese dei classici della cucina mediterranea.

Un punto d’incontro ricercato, bucolico e decisamente fotogenico: la nuova Gucci Osteria, infatti, sarà decorata con carta da parati rossa Gucci Herbarium e arredi che creano un’atmosfera rinascimentale ma dall’allure contemporanea. Inoltre, per rendere esteticamente ancora più piacevoli le deliziose pietanze, i piatti saranno presentati sulle stoviglie della collezione Décor firmata dal marchio.

Insomma, un’esperienza gastronomica lunga quattro settimane assolutamente da non perdere.



Potrebbe interessarti anche