News

Dallo store allo showroom: Hugo Boss alla conquista di Milano

Beatrice Trinci
22 Novembre 2018

Hugo Boss investe su Milano: il celebre brand tedesco ha da poco riaperto lo storico punto vendita nel cuore della città, presentando contemporaneamente il restyling dello showroom in zona Navigli. Non una semplice ristrutturazione, ma la proposta di un concept retail tutto nuovo, che punta ad offrire servizi personalizzati, sempre più digitali.

La boutique di Hugo Boss, al civico 11 di corso Matteotti, si sviluppa su 300 metri quadrati, divisi in tre livelli, e ospita tutte le collezioni di abbigliamento uomo, donna e accessori. Grazie ad un design lineare e moderno, a rispecchiare l’inconfondibile stile del marchio tedesco, lo spazio diventa un luogo accogliente e familiare, con comodi divani, un grande chandelier a illuminare l’ingresso e colori neutri a suddividere gli spazi: tappeti color cipria per la sezione donna e grigi per quella maschile.

Il brand, tuttavia, non si è limitato all’importante presenza nel Quadrilatero della moda, riaprendo così le porte dello showroom al civico 26 di via Morimondo, in un concept che occupa 1.300 metri quadrati, con arredi verticali in acciaio nero e mensole in cristallo ad impreziosire l’ampio ambiente dal tocco industriale.

La vera novità della location, tuttavia, è la sua modernità: uno showroom digitale, sempre più consumer oriented, che, attraverso due differenti postazioni (uno dedicato alla collezione maschile e l’altro a quella femminile), permetterà ai clienti di visualizzare tutti i capi disponibili, ottenendo informazioni e dando loro la possibilità di comporre possibili outfit prima dell’acquisto.