News

Dandy Days 2019: torna la manifestazione dedicata all’eleganza d’altri tempi

Martina D'Amelio
2 Maggio 2019

In cerca di idee per il weekend alle porte? Se siete uomini amanti dell’eleganza d’altri tempi, non potete perdere i Dandy Days 2019.

La manifestazione che vede protagonisti i “Maestri d’eleganza per le vie del centrotorna ad Arezzo il 4 e 5 maggio con la terza edizione. Ideata da Alessio Ginestrini (professione, barber) e dalla moglie Stefania Severi con la collaborazione del Comune e il sostegno della Fondazione Arezzo Intour, la kermesse si svolge proprio per le vie della città toscana in concomitanza con la Fiera Antiquaria e coinvolge gli inguaribili fan di Oscar Wilde e Gabriele D’Annunzio a 360°, in una celebrazione tra moda, arte e food all’insegna della cultura.

Si va dall’esposizione di prodotti ricercati e unici come le pochette di My Boutonnière, realizzate a mano da sarte toscane e prodotte con tessuti pregiati o riciclati agli appuntamenti a tema organizzati dalla Jane Austen society Florence, specializzata nella realizzazione di eventi ispirati all’epoca Regency (in programma una degustazione di tè). E ancora aperitivi e cene di gala per tutti i 500 elegantissimi partecipanti previsti.

Le novità di questo 3° raduno dei dandy italiani? Il Dandy Riders day (domenica 5 maggio) con oltre 80 moto d’epoca. La parata toccherà le parti più suggestive del centro. Torna poi la “Street Barber parade” sabato 4, che vedrà le poltrone tipiche delle barberie di una volta conquistare la città. E non mancheranno approfondimenti sul tema del Dandismo, come il talk previsto lo stesso giorno nella terrazza della Fraternita dal titolo Neo-dandy e Mondo Liquido, condotto dal giornalista ed esperto di costume Francesco Maria Rossi. In contemporanea sarà possibile visitare la mostra fotografica di Stefano Lotumulo.

Un’occasione per tutti gli habitué di Pitti Uomo – influencer, blogger, ambassador, semplici amanti dello stile per ritrovarsi a parlare di moda e dare esempio di buon gusto. Tra questi, Niccolò Cesari e il maestro del bon ton Stefano Agnoloni, in qualità di cerimonieri, seguiti a ruota da Umberto Uliva, i fratelli Emidio e Vincenzo Marmora, l’Artista Danilo Verticelli, l’ingegnere Giuseppe Metrangolo, l’editore Alessio Musella e molti altri campioni di moderno Dandismo.

Siamo felici di ospitare questo appuntamento che sta crescendo di anno in anno – commenta Marcello Comanducci, presidente della Fondazione Arezzo Intour – Un evento che si sposa benissimo con la nostra Fiera Antiquaria condividendone i valori di bellezza e eleganza”.

Il raduno ha anche uno scopo benefico: i fondi raccolti verranno donati infatti all’istituto Casa Thevenin di Arezzo, che aiuta i bimbi orfani e le ragazze madri in difficoltà.

Cosa aspettate? Prenotate la vostra gita fuori porta, ma attenzione al dress code: panciotto, papillon, stringate. Altrimenti, che Dandy sareste?



Potrebbe interessarti anche