Design

Design London Festival: la nostra top 10

Giulia Bifronte
23 settembre 2016

00_copertina

Rientro dalle vacanze con il botto per il mondo del Design! E’ in corso in questi giorni (dal 17 al 25 Settembre) il famoso London Design Festival, evento che pone Londra al centro delle attenzioni di creativi da tutto il mondo! Come per la Design Week di Milano, la città è divisa in distretti, ognuno con le proprie peculiarità e tematiche. Il Brompton District, pioniere del Festival, compie 10 anni e sviluppa il tema più importante per il Design di questo millennio: la diminuizione delle risorse, il rispetto ambientale ed i nuovi materiali. Il Chelsea Quartier è il quartiere che ospita la più alta concentrazione di negozi e studi di creativi a Londra, è qui che si respira lo stile progettuale nazionale! Il Bankside Design District torna per il secondo anno e concentra i suoi eventi sul mondo della grafica e della tipografia. Novità di quest’anno, un nuovo quartiere si insierisce nel “Triangolo del Design Londinese”: il Brixton District. Ma quali sono le installazioni e gli eventi più apprezzati di quest’anno?

  • MINI LIVING “FOREST” by Asif Khan. Tre micro serre per rilassarsi nella natura nelle trafficate strade di Shoreditch.

  • V&A SHOP. Il variegato negozio del Victoria and Albert Museum con souvenir contemporanei dei principali designer londinesi, realizzati appositamente per il London Design Festival e per il vostro shopping sfrenato!

  • EDEN LOUNGE by Noe Duchaufour Lawrance per Perrier-Jouët. Un luogo per gustare un bicchiere di champagne e partecipare a workshop, masterclass e visitare il “Bioresponsive Garden”.

  • LONDON DESIGN FAIR. Tre piani di puro Design con mostre, artisti internazionali e marchi che include anche Tent London e Super Brands!

  • LONDON DESIGN BIENNALE. Sostenibilità, migrazione, inquinamento, energia, città e uguaglianza sociale sono i temi affrontati da “Utopia by Design”, prima edizione dell’evento in Somerset House.

  • BRIXTON DESIGN TRAIL. Sotto il tema di “Rebel Rebel” rende omaggio ad una delle icone del Design mondiale, David Bowie.

  • LIQUID MARBLE by Mathieu Lehanneur. Installazione composta da una grande lastra di marmo nero scolpita come un oceano mosso dal vento, rappresentazione delle possibilità di lavorazione di questo pregiato materiale.

  • FOIL by Benjamin Hubert in collaborazione con Braun. Installazione lunga 20 metri di elementi metallici a specchio nella Galleria degli arazzi del V&A Museum.

  • THE SMILE by Alison Brooks. Un padiglione urbano che sembra quasi un oggetto volante non identificato a pochi passi dal Tate Britain.


Potrebbe interessarti anche