Il consiglio di Simonetta

Dopo le feste, la mia dieta

staff
15 gennaio 2012

Le vacanze sono sempre pericolose per la nostra linea, specialmente quelle di Natale e Capodanno. Tra pranzi e cene in famiglia, brunch e aperitivi con gli amici, la nostra forma fisica rischia di essere davvero in grave pericolo, che disastro!
E così, prevedibilmente, al rientro dalle festività la bilancia mi ha fatto una brutta sorpresa: sono  ingrassata di 2 o 3 chili. Una cosa piuttosto comune, direi, dato che i chiletti in esubero delle festività sono un flagello che colpisce la maggior parte delle donne che conosco (e non solo delle donne). Ma io adoro chi si prende cura del proprio corpo, tenendosi sempre in forma. Senza naturalmente esagerare: magre si, ma con le curve al punto giusto e nei punti giusti! Perciò, cosa fare per debellare quelle fastidiosissime “aggiunte” delle festività?
Sono contraria alle diete drastiche. E’ risaputo che, dopo strazianti privazioni, appena si ricomincia a mangiare normalmente, i chili persi vengono ripresi in men che non si dica. E poi il lavoro e gli impegni purtroppo mi impediscono di andare a prendermi cura di me stessa alla Maison du Relax (Villa Paradiso). Così, come molte di noi fanno, decido di mettermi a dieta anche io, ma in maniera moderata e in equilibrio con le mie personali esigenze.
La prima cosa da sapere a riguardo è questa: la dieta perfetta non esiste, ma esiste una dieta perfetta per ognuno di noi. Quindi è normale e logico impegnarsi ad avere un regime alimentare controllato, ma sempre tenendo conto di quali sono le necessità del nostro corpo.
Detto questo, ecco i miei personalissimi consigli pratici per riuscire a recuperare la nostra usuale forma fisica in appena dieci giorni.
Innanzitutto non bisogna farsi assalire dai tipici attacchi di fame vorace: è inutile decidere di non mangiare a pranzo, per poi abbuffarsi la sera; così come è inutile decidere di non mangiare alcuni alimenti (ad esempio la pasta). Bisogna mangiare di tutto (tranne logicamente i dolci), ma il segreto è questo: poco di tutto! Le porzioni devono essere limitate e poi, si sa, è meglio mangiare poco ma spesso che in maniera abbondante durante i pasti canonici.
Inoltre, non va dimenticata l’attività fisica: è importantissimo fare sport, non solo per tenerci in forma, ma anche per rilassarci e sgombrare la mente. Dal canto mio 2 giorni alla settimana arriva il mio personali trainer: mi sento subito meglio, con tanta energia e voglia di fare!
Infine: quali sono gli errori da evitare? So che la tentazione di “piluccare” durante la giornata è forte, ma bisogna cercare di non mangiare mai fuori pasto. Assolutamente proibito lasciarsi tentare dal classico pezzo di cioccolata alla sera, davanti alla TV. Io mi concedo un biscotto ogni tanto, meglio se di camut.
Ecco qui: niente digiuni, nè sessioni estenuanti di sport, ma semplicemente un regime alimentare equilibrato, che si può seguire tutto l’anno. Con qualche peccatuccio di gola, si intende!

 

Simonetta Ravizza