Destinazioni

Dormire nei castelli della Regina Elisabetta? Ora si può con Airbnb

Beatrice Trinci
10 Marzo 2020

In tempo di crisi occorre ingegnarsi. Lo sa bene la Regina Elisabetta che, lanciandosi nel mondo degli affitti brevi, diventa “host” di Airbnb, pronta ad accogliere turisti e appassionati negli storici appartamenti Abbey Strand di Holyrood, a Edimburgo.

In seguito a un lungo periodo di ristrutturazione durato due anni, infatti, le dimore scozzesi di Sua Maestà aprono per la prima volta al pubblico, per un viaggio tanto reale quanto esclusivo. Una struttura maestosa che vanta 500 anni di storia e che, nel corso dei secoli, ha cambiato spesso anima, passando dall’essere un rifugio per poveri a un ospedale, da un alloggio per i cortigiani di Maria Stuarda nel 1561 a una taverna, in parte occupata da Lucky Spence, nota tenutaria di una casa di piacere, a metà Settecento. Oggi, invece, il celebre portale statunitense offre a ogni globetrotter la possibilità di alloggiare in uno dei lussuosi appartamenti 5 stelle che compongono l’edificio, situati sulla storica Royal Mile, la strada che attraversa il centro della città, collegando il castello di Edimburgo alla sede del Parlamento scozzese.

Caratterizzati da una facciata tinta di rosa pallido, al loro interno gli spazi, adatti a ospitare fino a sei persone, vantano arredi moderni e funzionali, in stile minimal chic, con tanto di cucina a salotto open space, divani azzurro chiaro e caminetti originali: stanze dotate di ogni confort, per una permanenza – letteralmente – regale, con prezzi che oscillano dalle 200 alle 700 sterline a notte.

 



Potrebbe interessarti anche