Destinazioni

Dormire nella casa di Pablo Escobar? A Tulum si può

Beatrice Trinci
21 Febbraio 2020

Le adrenaliniche avventure dei signori della droga vi tengono incollati allo schermo? Da Narcos ad un’esotica vacanza ricca di agi, il passo a quanto pare è stato breve: una delle numerose ville messicane appartenute a Pablo Escobar sarà presto trasformata in un vero e proprio resort extra lusso.

Parliamo di Casa Magna, a Tulum, che la catena Design Hotels ha di recente acquistato per ricavarne un suggestivo boutique hotel, così come nel 2017 era successo con Casa Malca, la residenza gemella appartenuta al narcotrafficante colombiano e trasformata poi in un’affascinante struttura recettiva.

Affacciata sulle cristalline acque caraibiche, Casa Magna si compone di 40 suite deluxe, alcune ricavate all’interno dell’edificio principale, altre collocate nei lussureggianti giardini circostanti, ma tutte dotate di comfort moderni e servizi esclusivi – come la sauna sotterranea, la grande piscina con spiaggia privata e l’area ristorante, dove la cucina si fa inno alla tradizione gastronomica locale, con piatti ispirati alla regione dello Yutacan. Un luogo sui generis, impreziosito da suntuosi complementi d’arredo e inestimabili opere parte della collezione privata del re dei Narcos, firmate da artisti del calibro di Keith Haring e Andy Warhol.

Una destinazione unica per i globetrotter più intraprendenti, non solo per la romanzesca storia personale di Pablo Escobar, che a Casa Magna ha trovato rifugio fino alla sua morte, avvenuta nel 1993 in uno scontro a fuoco con la polizia, ma anche – e soprattutto – per l’imperdibile patrimonio storico che circonda la proprietà: dalle rovine della civiltà Maya al sito archeologico di Cobà, fino ai parchi naturali e marini che costeggiano l’Oceano.

Per un viaggio a dir poco… stupefacente!

 

 



Potrebbe interessarti anche