Fotografia

Dorothea Lange e Margaret Bourke-White: la fotografia è donna

Chiara Di Leva
22 Gennaio 2020

Bourke-White, aereo sorvola New York, 1939. Images by Margaret Bourke-White© (1939) The Picture Collection Inc. All right reserved

Fino al 15 marzo il Centro Culturale di Milano rende omaggio a due delle più grandi fotografe del XX secolo: Dorothea Lange e Margaret Bourke-White, a cui viene intitolata l’antologica “Ricevere l’avvenimento. Donne nei tornanti della storia. Due donne nei tornanti della storia”.

La mostra, ideata da Camillo Fornasieri, direttore del Centro Culturale di Milano, e curata da Angela Madesani (docente allo IED e a Brera), è inscritta nel programma di eventi che il Comune dedica per quest’anno alle figure femminili di fama internazionale. Entrambe allieve – pur a distanza di qualche anno – di Clarence H. White (fondatore della Foto Secessione) a New York, le due fotografe hanno assistito e documentato gli eventi più importanti dell’ultimo secolo: dalla depressione a seguito della crisi del 1929 all’ascesa della tecnologia industriale, dalla liberazione dei campi di sterminio alla nascita dell’India moderna, fino alle lotte contro l’apartheid. Questi alcuni dei nuclei tematici affrontati dal duplice obbiettivo delle artiste che, con sguardi, prospettive e sensibilità molto diverse, hanno saputo restituirci l’affresco di un’epoca. Ne cogliamo una parte attraverso i 75 scatti in bianco e nero – original print e vintage print – presenti in mostra, che insieme dialogano e vengono messi a confronto.

Le fotografie di Dorothea Lange sono caratterizzate da una visione sociologica e umanistica, un’instancabile ricerca volta a documentare la vita degli emarginati. Volti e azioni, corpi, umori e sentimenti: lo sguardo di Lange entra discretamente nelle vite degli ultimi, diventando una potente indagine sociologica. Ne è un esempio, la serie fotografica esposta che documenta l’esodo di più di centoventimila giapponesi residenti negli Stati Uniti a seguito all’attacco a Pearl Harbor nel 1941: un dramma storico che Lange ritrae con delicatezza e partecipazione, testimonianza potente di una delle pagine buie della storia americana.

Di carattere più giornalistico, invece, le immagini firmate da Margaret Bourke White, sempre così attente alla resa realistica, alla forma, all’utilizzo dei chiaroscuri; soprattutto nella realizzazione delle suggestive panoramiche dall’alto delle città, che nella sua carriera l’hanno spesso condotta a sorvolare in aeroplano le metropoli o a salire fino in cima ai grattacieli alla ricerca dello scatto perfetto.

Tanto diverse eppure così simili, queste due donne hanno tradotto in immagini un’America in movimento.

 

Dorothea Lange / Margaret Bourke-White Ricevere l’avvenimento. Donne nei tornanti della storia
Dal 16 gennaio al 15 marzo 2020
Centro Culturale di Milano
Largo Corsia dei Servi 4, Milano
Orari: da lunedì a venerdì dalle 10h alle 13h e dalle 14h alle 18h30. Sabato e domenica dalle 15 alle 19.