Lifestyle

Dove vivere a Milano? Ecco i 5 quartieri dove comprare (o affittare) casa

Clarissa Monti
28 giugno 2018

Se noi milanesi tendiamo a rimanere legati ai quartieri dove siamo nati e cresciuti, per chi a Milano arriva da più o meno lontano scegliere la zona dove comprare o affittare casa diventa un vero rebus anche perché in città basta spostarsi di pochi civici per passare da palazzi lussuosi a case di edilizia popolare. Abbiamo scelto quelli che secondo noi sono i 5 quartieri più interessanti, in una guida rapida per destreggiarvi tra le proposte (talvolta un po’ troppo infiocchettate) dei vostri consulenti immobiliari:

Porta Nuova
La zona più in voga di Milano è senza ombra di dubbio Porta Nuova, l’avveniristico quartiere nato dalla necessità di dotare la città di un vero e proprio Centro Direzionale. Accanto alle nuovissime sedi di colossi come Amazon, Google e Samsung sorgono anche residenze da sogno in moderni grattacieli o più tradizionali ville urbane dotate di ogni confort. Se il portafogli lo permette e desiderate aprire le finestre sentendovi nel cuore di una metropoli internazionale non potrebbe esserci scelta più azzeccata!

CityLife
Leggendo CityLife molti di voi avranno sicuramente pensato agli edifici progettati da Zaha Hadid, Daniel Libeskind e Arata Isozaki per ospitare uffici e grandi aziende: sono già presenti le sedi di Allianz e Generali, mentre è in arrivo nei prossimi anni anche PWC. Ma per chi è cresciuto all’ombra dei padiglioni della vecchia Fiera Campionaria, questo elegante quartiere residenziale è sinonimo di calma e tranquillità tra le raffinate villette di inizio Novecento che si affacciano sulla scenografica piazza Giulio Cesare, sulle riservate vie limitrofe o sulla nascosta piazza Crivellone. Basta prendersi un’oretta per passeggiare all’ombra di alberi secolari osservando i giardini curati per capire che questa è l’area da sempre prediletta dalla borghesia cittadina. Perfetto per chi desidera vivere non lontano dal centro e da un colosso come il nuovo CityLife Shopping District, ma allo stesso tempo ama i luoghi un po’ appartati, rilassanti e immersi nel verde.

Maggiolina
Conosciuto da molti come Quartiere dei Giornalisti, la Maggiolina è stato un laboratorio di sperimentazione architettonica nel Secondo dopoguerra. Tipico esempio, sono le celebri case ad igloo disegnate da Mario Cavallè nel 1946 o la residenza a palafitta un tempo abitata dall’architetto Luigi Figini. Seppur si trovi in una zona periferica di Milano e circondata da quartieri che di certo non possono definirsi signorili, la Maggiolina mantiene il suo fascino da area residenziale di ispirazione anglosassone. E anche se non pensate che possa essere il quartiere dei vostri sogni, vale senz’altro una visita culturale alla scoperta delle sue particolarissime abitazioni.

San Gimignano District
Quartiere quasi sconosciuto ai più è il cosiddetto San Gimignano District, area situata nella prima periferia Sud-Ovest di Milano che prende il nome dal viale alberato che lo attraversa. In molti ignorano che proprio qui – nella riservata via Ambrogio Alciati – è iniziata la carriera imprenditoriale di Silvio Berlusconi (che ancora mantiene la residenza nell’esclusivo stabile, dotato di piscina e campi da tennis, dove ha vissuto la madre Rosa fino alla sua scomparsa), che nella nascosta via Arzaga hanno sede la Scuola Giapponese e la Scuola Ebraica di Milano o che che in via Montecuccoli, proprio di fronte allo stellato Luogo di Aimo e Nadia, Eugenio Gentili Tedeschi ha progettato negli anni Ottanta una sinagoga di rito sefardita-persiano. In questo distretto, tra gli eleganti condomini progettati da Luigi Caccia Dominioni di via Donati e le residenze esclusive di viale San Gimignano, vivono o hanno vissuto politici, giornalisti e fenomeni del calcio, da Enrico Mentana a Pietro Paolo Virdis. Se desiderate svegliarvi ascoltando il cantare degli uccellini pur trovandovi a poche fermate di metropolitana dal centro, o se vi piace l’idea di trovare ogni specialità kasher sotto casa, questo è il quartiere che fa per voi.

San Siro
Se pensate che la zona di San Siro sia solo Stadio, Ippodromo e case popolari significa che non vi siete mai addentrati in questo quartiere che in pochi chilometri quadrati racchiude tutte le anime della città. Lasciatevi alle spalle il Cavallo di Leonardo e prendete via Palatino – o le vie limitrofe – per scoprire l’esistenza di alcune delle ville più esclusive di Milano. Percorrete via Ippodromo e via Pinerolo e potrete ammirare lussuosi – seppur purtroppo un po’ datati – condomini anni Ottanta. Costeggiate infine il parco di Trenno in direzione Aspria Harbour Club (sicuramente il centro sportivo più bello della città) per scoprire un nucleo di affascinanti stabili dei primi del Novecento completamente ristrutturati negli ultimi anni. Se desiderate vivere nel più verde dei quartieri residenziali di Milano non potrete scegliere di meglio!

E ora? Non vi resta che fissare il budget e cercare la casa dei vostri sogni!


Potrebbe interessarti anche