Woman

È cappelli mania: i modelli più trendy per l’estate 2019

Mirco Andrea Zerini
5 Agosto 2019

Dalle passerelle primavera-estate 2019 alle spiagge assolate dei lidi più famosi: il cappello torna in auge. Con lo stesso fascino di quando ad indossarlo erano Coco Chanel, Audrey Hepburn e le signore dell’alta borghesia.

Oggi i copricapi rientrano nelle wishlist delle fashioniste più incallite, piuttosto che come accessorio necessario per ripararsi dal sole anche come alleato per completare look ad alto tasso di glamour.

A dominare su tutti sono i modelli in paglia e rafia intrecciata: il celebre Panama di Borsalino rimane sempre un grande classico, così come il cappello a tesa larga con nastro a contrasto apparso in passerella da Chanel.

Se invece volete osare, provate le versioni scultura o i cappelli XXL come l’instagrammabile Bomba di Jacquemus.

Ma c’è di più: anche per chi ha un animo street, il classico baseball cap è perfetto da abbinare a jeans used e sneakers; e per l’estate 2019 torna anche la visiera, in versione velatamente futuristica come la J’Adior di Dior.

Sfogliate la gallery per scoprire i 10 cappelli più cool di stagione, da avere nell’armadio e sfoggiare all’occorrenza, dalla spiaggia all’ora del cocktail.

  • Il turbante: è un grande classico della stagione estiva, perfetto per completare i vostri look da cocktail. Da sempre, quelli multicolore di Missoni Mare sono tra i preferiti per la loro allure velatamente gispy.

  • In rafia: un classico senza tempo dall’eleganza ineguagliabile e perfetto da sfoggiare sia in città che sui lidi più esclusivi. Qui il modello in rafia intrecciata di Chanel, con nastro a contrasto e iconica doppia C.

  • Il bucket hat: il cappello per la pioggia, grazie alla tradizionale forma spiovente e al tessuto impermeabile, è ormai un classico. Il modello di Prada in tessuto tecnico fucsia è diventato un vero e proprio must-have. Perfetto anche quando splende il sole.

  • Oversize: grande, grandissimo, in grado di ripararvi dal sole (e da sguardi indiscreti). Apripista della tendenza fu Simon Porte Jacquemus con l’ormai iconico Bomba, apparso per la prima volta sulla passerella della PE 2018.

  • La visiera: forte uno dei ritorni più trionfali di stagione, la visiera non è solo l’accessorio fondamentale per coprire il viso dal sole, ma è anche un dettaglio trendy. quella specchiata di Dior.

  • Scultura: più è particolare, meglio è. Le collezioni primavera-estate 2019 sono ricche di cappelli scultura, che si caratterizzano per forme e applicazioni insolite. Eliurpi riedita il classico cappello a tesa larga con scanalature e colori a contrasto.

  • Il baseball cap: lo streetwear tanto amato negli ultimi periodi ha segnato il ritorno del cappellino da baseball anni Novanta. Balenciaga lo propone in versione total black con logo rainbow ricamato.

  • Rigato: il cappello in paglia può declinarsi in forme, modelli e anche colori differenti. Perché non provarlo in versione stampata? Qui il modello a tesa larga a righe beige e viola firmato Forte Forte.

  • Crochet: cotone intrecciato multicolor, dalle sembianze un po’ afro e un po’ marocchine. Il modello Etro si caratterizza per la forma morbida e i disegni geometrici coloratissimi.

  • Il panama: non c’è nulla di più classico del celebre panama, il cappello maschile che deve il suo nome all’omonima città. Qui l’iconico Borsalino con nastro a contrasto.



Potrebbe interessarti anche