News

È già rottura tra Marc Jacobs e John Targon

Martina D'Amelio
23 aprile 2018

Era stato assunto a inizio febbraio senza un ruolo ben definito all’interno delle fila di Marc Jacobs, e tutti avevano pensato a una prossima uscita del celebre designer per lasciargli campo libero. Ma Jhon Targon è già stato allontanato dal brand americano, di cui Lvmh è azionista di maggioranza.

John Targon è uno stilista di talento e apprezziamo il lavoro fatto per noi in questi 3 mesi. Lavorare insieme non aveva senso per il brand e gli auguriamo il meglio” ha dichiarato in una nota l’azienda. Nessun commento, almeno per il momento, da parte dello stilista. I motivi? Non è dato sapere, ma sembra che la decisione sia stata presa direttamente da Sidney Toledano, il nuovo chairman e ceo della holding francese, ora supervisor non solo di Marc Jacobs, ma anche di Céline, Givenchy, Kenzo, Loewe, Pucci, Rossimoda e Nicholas Kirkwood. L’exit di Targon coincide proprio con le prime settimane di lavoro di Toledano.

Presumibilmente scelto come supervisore del segmento contemporary e per rilanciare la redditizia linea Marc by Marc Jacobs (fusa in tempi recenti con la main line, senza successo) da Eric Marechalle, ceo del marchio da luglio 2017, Jhon Targon fa le valigie prima ancora di mettere in pratica i suoi progetti.

L’ennesimo cambiamento ai vertici di Lvmh, impegnata in un vero e proprio giro di poltrone, da Christian Dior a Louis Vuitton.


Potrebbe interessarti anche