News

Ecco i nuovi Instagrammabili Gucci art wall, all’insegna del DIY

Martina D'Amelio
3 Dicembre 2018

Il nuovo Gucci art wall di Londra

Gucci da qualche tempo a questa parte conquista orde di Intagrammers non solo con le sue creazioni fashion, ma anche grazie ai propri ormai celebri art wall.

La Maison di Alessandro Michele questa volta sostiene la filosofia del Do It yourself attraverso i nuovi murales svelati a Milano, Shanghai, Londra, New York, Taipei e Hong Kong proprio in questi giorni e realizzati in collaborazione con artisti e illustratori protagonisti delle famose “personalizzazioni” dei prodotti del brand #GucciDIY.

Il nuovo Gucci art wall di Milano

L’art wall di Milano in Largo la Foppa presenta i fantasmi di Angela Deane che indossano proprio i maglioncini con la lettera “S” e “P”, in puro clima invernale.
Quello di Londra appena fuori dalla famosa Brick Lane di East London, invece, è stato affidato a Sarah Ashley Longshore: la pittrice, imprenditrice e proprietaria della Ashley Longshore Studio Gallery con sede a New Orleans ha realizzato il ritratto di una ragazza nerd con tanto di maxi occhiali Gucci e un maglione verde personalizzato con lettera “R”.

Il nuovo Gucci art wall di New York

A New York in Lafayette Street, nel quartiere di SoHo, Phannapast Taychamaythakool – l’illustratrice thailandese che ha già collaborato con Gucci per la collezione di gioielli della Maison Le Marché des Merveilles, per il profumo Gucci Bloom e per il progetto Gucci Tian – ha realizzato un art wall che vede protagoniste le mitiche sneakers Ace con le iniziali “P” e “T” e alcuni personaggi fantastici dai colori psichedelici.

Il nuovo Gucci art wall di Shanghai

A Fengsheng Li, distretto Jing’an, a Shanghai e a Hong Kong su D’Aguilar Street, a Lan Kwai Fong, invece è l’illustratrice Jayde Fish a dare prova del suo talento: già protagonista tra le mura del Gucci Garden a Firenze, ora l’americana ha trasportato i suoi scenari stravaganti in un art wall dove svetta la borsa Ophidia personalizzata con l’iniziale del suo nome, “J”, ambientato in un giardino abitato da figurini vestiti Gucci.

Il nuovo Gucci art wall di Taipei

Infine, in Yongkang Street, distretto di Daan, a Taipei, il murales vede in campo un’opera di Alex Merry (che in passato aveva collaborato con la Maison per alcune illustrazioni di Gucci Décor) riprodotta da Mr. Yan, ispirato alla borsa Ophidia personalizzata tramite DIY. È proprio l’iniziale del suo nome, la lettera “A”, a essere protagonista.

È la prima volta che Taiwan accoglie un Gucci art wall: quali saranno i prossimi Paesi a lasciarsi conquistare dalla mania dei murales tra arte e moda di Alessandro Michele?


Potrebbe interessarti anche