Economist: Merkel deve aiutare il bravo professore a Roma

staff
20 gennaio 2012

Se la Germania di Angela Merkel vuole davvero salvare l’euro, allora deve fare di più per l’Italia di Mario Monti, adesso che la crisi dell’Eurozona sembra riaffacciarsi in tutta la sua drammaticità. L’Economist sostiene a spada tratta il “bravo professore a Roma che ha ripristinato la buona reputazione dell’Italia in Europa” e che “adesso chiede aiuto”.

La “debolezza” dell’Italia non è il suo debito pubblico, che il nuovo piano di rigore riuscirà certamente a ridurre, ma “la crescita, o meglio la mancanza di crescita”, che le misure di austerity, come altrove in Europa, non aiutano a rilanciare. Mario Monti non sta chiedendo alla Germania di lanciarsi in un’avventura inflazionistica, “sa che non lo farebbe mai”, ma vuole riuscire ad abbassare i tassi di interesse sul debito pubblico italiano. E questo richiede “maggiore supporto sul mercato dei titoli da parte della Banca Centrale Europea oppure un rafforzamento del fondo salva-stati”.

Continua e conclude l’Economist: “Se non saranno gli argomenti economici a convincere la signora Merkel, la politica dovrebbe riuscirci. (…) Monti ha detto che il risentimento in Italia nei confronti della Germania potrebbe alimentare sentimenti populistici anti-europei. Per l’euro, una rivolta popolare nei paesi debitori costituirebbe la più grave delle minacce. La signora Merkel dovrebbe ricordarlo”.

 

Fonte: TMNews