Green

Eppur si muove: autobus green a Milano

Marco Pupeschi
19 gennaio 2018

Milano si conferma la capitale green d’Italia. Questa volta dobbiamo dire grazie all’Azienda Trasporti Milanese, che ha comunicato che, entro il 2030, tutti gli autobus saranno elettrici. Niente benzina o diesel, zero emissioni di anidride carbonica. Per la verità, non sono i bus dell’ATM i principali responsabili delle “domeniche a piedi” che tanto piacciono ai milanesi.

Sono ben altre le cause che rendono nociva l’aria di Milano e che fanno sì che l’aspettativa media di vita sia del 4% al di sotto della media nazionale. Questi dati a dir poco preoccupanti hanno spinto l’ATM a prendere una decisione che oltre ad essere lodevole nel breve periodo, ci fa ben sperare nel lungo: sostituire i vecchi autobus con quelli elettrici darà una spinta decisiva all’industria dell’auto elettrica.

Più commesse riceverà, tanto maggiori saranno le economie di scala prodotte. Ma non solo: si abbatteranno anche gli alti costi che rallentano la vendita delle auto elettriche. Insomma, quella dell’ATM sembra proprio un’iniziativa che va nella giusta direzione e rappresenta un esempio da seguire per tutte le altre aziende di trasporti italiane. Certo, le tempistiche sono ancora lunghe, ma questo è un ottimo inizio.

Oltre a ridurre i livelli di inquinamento, produrre auto elettriche aiuterebbe anche a creare nuovi posti di lavoro e a mantenere l’Italia all’avanguardia nel settore automobilistico. Una scelta green che guarda al futuro e che sta attirando l’attenzione di tanti. Lo stesso Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne, ha dichiarato che la prima sport car elettrica al mondo dovrà essere la Ferrari. Una Ferrari senza il caratteristico rombo del motore non riusciamo neppure ad immaginarla. Ma il progresso non si ferma, specialmente se riguarda la nostra salute.


Potrebbe interessarti anche