Fotografia

Expo dopo Expo: 8 fotografi e 7 esposizioni universali

Valentina Garola
23 dicembre 2015
Milano 2015. © Marco Menghi

Milano 2015. © Marco Menghi

Expo 2015: l’evento più chiacchierato dell’anno, che ha visto come protagonista indiscussa la città di Milano. E che non finisce mai di far parlare di sé.

Dopo la chiusura del sito espositivo, uno degli argomenti più discussi è stato senza dubbio il “dopo Expo”. Cosa ne sarà di tutta l’area occupata dagli ex padiglioni? Cosa diventerà? Un polo universitario, un campo sportivo, un’area commerciale o un’area residenziale?

Saragozza expo dopo expo Basilico

Saragozza 2008. © Gabriele Basilico.

Partendo da questi interrogativi, l’Ordine degli Architetti di Milano ha voluto dar vita alla mostra “Expo dopo Expo”, focalizzandosi sulle eredità che diverse esposizioni universali hanno lasciato nel corso del tempo alle città che le hanno ospitate.

Allestita all’Urban Center di Milano fino al 21 Gennaio, la mostra è un viaggio attraverso sette dopo Expo: un grand tour di cinque esposizioni europee, più Shangai e Milano, attraverso 89 scatti firmati da Gabriele Basilico, Pierfrancesco Celada, Matteo Cirenei, Claudio Gobbi, Marco Introini, Marco Menghi, Maurizio Montagna e Claudio Sabatino.
Lo sguardo di questi otto fotografi si è concentrato sulle eredità urbane e ambientali che hanno lasciato le esposizioni universali, immortalando le città di Siviglia, Lisbona, Hannover, la Svizzera, Saragozza, Shangai e infine Milano.

Siviglia 1992. © Claudio Sabatino

Siviglia 1992. © Claudio Sabatino

Expo dopo Expo
15 dicembre 2015-21 gennaio 2016
Urban Center, Galleria Vittorio Emanuele II 11/12, Milano
Orari: dal Lunedì al Venerdì, 9.00-18.00
Ingresso libero


Potrebbe interessarti anche