News

Fashion Show Radiography: il ritorno al classico sartoriale di Fendi

Vittorio Francesco Orso Ferrari
14 Gennaio 2020

A Milano Moda Uomo va in scena l’attesissima collezione autunno-inverno 2020/2021 firmata Fendi, all’insegna di un ritorno al classico sartoriale. Ecco tutto quello che abbiamo visto in passerella.

La collezione. È un vero e proprio cutting-edge show quello proposto da Fendi per la prossima stagione fredda: un guardaroba in cui le linee sono nette e verticali. Tagli dritti e riduzioni modularizzano i capi, creando possibilità d’uso fuori dall’ordinario: zip, tasche e aperture nascoste moltiplicano le funzioni, trasformando cappotti e giacche in nuovi accessori da indossare. Ed è così che il doppio, da sempre motivo ricorrente del brand dalla double FF, diventa per l’occasione chiave di lettura dell’intera collezione: la duplicità di vestibilità e funzionalità diventa essenziale. Protagoniste stampe e texture, che grazie a lavorazioni tessili e pattern in rilievo rendono pellicce e montoni vere e proprie tele intarsiate con effetti grafici a metà tra l’animalier e il graffito.

Key pieces. Tra gli accessori, è la borsa la protagonista indiscussa della collezione: dalla shopper giallo FENDI (omaggio al packaging del brand) fino all’iconica Peekaboo (che si veste di maglia ed aggiunge una versione da viaggio con base a cassetto rigido), dai bauli alla mini bag, quest’anno anche -e soprattutto- in dimensione pochette. Non meno importanti, i leather boots dall’alta suola platform scolpita a carrarmato con logo, che si trasformano oggi in moderni stivali da combattimento al ginocchio per solcare con fierezza le strade cittadine.

I tessuti. È la scelta dei tessuti il vero elemento segreto della linea invernale: grazie ai materiali smart fotocromatici e ai light sensitive fabrics sviluppati in collaborazione con Anrealage, parka e sneakers cambiano di colore, passando dal bianco al futuristico giallo, simbolo della Maison. Cavalry twill, nylon, lana double, flanella, casentino, velluto, satin e cashmere concorrono a creare l’universo tessile firmato Fendi, mescolandosi a creare inedite trame e texture.