News

Fashion Show Radiography: il ritorno alla sartorialità di Valentino

Luca Antonio Dondi
16 Gennaio 2020

Nel primo giorno di Paris Fashion Week scende in campo Pierpaolo Piccioli con una collezione autunno-inverno 2020/2021 per l’uomo di Valentino a colpi di nuovi modelli sartoriali e grafismi, a cavallo tra il romantico e l’underground. Ecco tutto quello che c’è da sapere sullo show più chic di Parigi.

La location. A rendere speciale la Galerie Courbe del Grand Palais designata come cornice dell’evento ci pensa la voce – oltre che la parvenza – angelica di FKA Twigs che si esibisce in una performance live intima e seducente, accompagnando la falcata dei modelli che indossano i nuovi capi della collezione.

La collezione. Tra il romantico e il gotico, tra l’utilitarismo e la tradizione: la linea maschile per la prossima stagione fredda dell’uomo Valentino si trova a cavallo di mondi paralleli che comunicano con la sola forza degli abiti. Dopo un’ampia parentesi streetwear, la Maison torna a focalizzarsi sul concetto di sartoria attraverso nuove configurazioni spiccatamente moderne: mentre i pantaloni rimangono fluidi e variano l’ampiezza, il blazer dell’abito – rigorosamente doppiopetto – veste la figura senza segnarla e si indossa con un rever alzato e pullover colorati che spuntano dallo scollo a V.

Anche i cappotti si allungano e prendono spunto dalle geometrie dritte dei completi, giocando con slogan, lettering e texture in una palette di colori rigorosa fatta di nero, bianco, navy, piombo e grigio con accenti blu Klein, verde oliva, arancione. Per i look off-duty, invece, intervengono parka e piumini color block, larghi blouson e ampie t-shirt smanicate. Che si tratti di business o tempo libero, gli accessori poi non mancano mai: dal marsupio alla tote bag, dalla borsa messenger alla minaudière a tracolla.

Le collaborazioni. Tra i blocchi di colore puri che invadono la passerella si distinguono due archetipi grafici realizzati in collaborazione con artisti cari alla Maison romana. C’è l’elemento floreale, romantico tanto quanto nostalgico, nelle immagini botaniche dei fotografi Inez & Vinoodh cucite sui capi; e poi gli slogan a chiare lettere di Melanie Matranga che incontrano texture e forme. Infine, la capsule collection di running realizzata insieme al leggendario marchio giapponese Onitsuka Tiger: il perfetto connubio tra estetica orientale e eleganza all’italiana.

Le iconiche sneaker Mexico 66 SD della collezione Onitsuka Tiger x Valentino Garavani presentate alla sfilata di Parigi.

Key pieces. Il completo total black di paillettes, il montone con interno colorato e la mantella cropped; la maxi blusa con stampa floreale, il pullover “good love” (o forse meglio la versione “bad lover”?), il cappotto strutturato color arancio brillante. Per non parlare del marsupio con maxi fibbia logo e dei borselli rigidi dipinti a mano.

 



Potrebbe interessarti anche