News

Fashion Show Radiography: il viaggio nel tempo di Louis Vuitton

Mirco Andrea Zerini
5 Marzo 2020

Alla guida del marchio da quasi un decennio, Nicolas Ghesquiére torna in campo a Parigi per presentare la collezione donna autunno-inverno 2020/2021 firmata Louis Vuitton, che chiude la Paris Fashion week.

La location. Dopo l’epopea della scorsa stagione, in cui la tendenza gender fluid ha regnato incontrastata – come dimenticarsi della performance di Sophie sulle note di “It’s ok to cry” – Nicolas sceglie nuovamente il Louvre di Parigi. All’interno, una tribuna popolata di 200 personaggi, omaggio alla storia della moda e vestiti dalla costumista Milenia Canonero, quattro volte premio Oscar. Gli abiti che indossano ripercorrono un arco temporale che va dal XV secolo al 1950 e creano un’atmosfera perfetta che fa da sfondo ai capi in passerella.

La collezione. Lo stilista porta in scena una collezione che si rivela ricca e densa, tutta da scoprire e, in primis, da indossare. In un momento d’incertezza come quello in cui viviamo, ciò che conta è il qui e ora: che in passerella si traduce in un viaggio al femminile nel passato, che si riscopre moderno e non disdegna richiami futuristici. Gli abiti alternano dettagli dell’epoca elisabettiana a rimandi agli anni ’80, fino a look in perfetto stile Seventies. Si parte con un tripudio di gonne ampie e stratificate con balze in vinile e tulle, per passare a completi gessati recuperati dal guardaroba di lui ma con un fit femminile, a spalline e gilet che riportano alla mente le armature dei cavalieri; proprio come le giacche, ricche, importanti e decisamente molto decorate.

Gli highlights. Come nella migliore delle tradizioni, sono gli accessori a spopolare: la bag collection è ricchissima. Sfilano le clutch effetto metal, il celebre monogram che invade maxi e mini bag, le doctor bag e le bowling bag in pelle da portare a mano, fino ai tradizionali bauli che, per l’occasione, diventano handbag dalle forme squadrate. Anche le scarpe sono protagoniste della passerella: chunky sneaker, slingback in vernice con inserti Monogram e stivali in gomma, destinati a diventare il nuovo oggetto del desiderio.

Il front row. Le celebrities di tutto il mondo fanno a gara per aggiudicarsi un posto in prima fila per una delle sfilate più attese di tutto il fashion month: da Stacy Martin a Lea Seydoux, da Laura Harrier a Alicia Vikander, tutte accorse per celebrare ancora una volta il successo di Nicolas Ghesquière.