News

Fashion Show Radiography: la femminilità inclusiva firmata Tommy Hilfiger

Beatrice Trinci
10 Settembre 2019

Dopo aver presentato le sue sfilate itineranti in città come Los Angeles, Parigi, Milano e Shangai, Tommy Hilfiger torna a New York con la collezione TommyxZendaya per l’autunno 2019 in occasione della NYFW.

Un evento esperienziale all’insegna dell’inclusività e del pink power, celebrato attraverso i capi dal gusto retro disegnati dalla celebre attrice americana, ancora una volta ambassador del brand. Pronti a scoprire tutti i dettagli della linea Fall 2019 TommyxZendaya?

La location. “Sono stato subito entusiasta del suggerimento di Zendaya di portare TommyNow ad Harlem, continuando a celebrare la diversità e l’inclusività, sempre al centro della nostra collaborazione e parte fondamentale del DNA del marchio”. Con queste parole il famoso stilista ha annunciato il tanto atteso fashion comeback nella Grande Mela dopo il suo tour mondiale. Stavolta, dopo il più recente Théâtre des Champs-Élysées di Parigi, a fare da sfondo alla seconda collezione firmata a quattro mani con Zendaya Coleman il leggendario Apollo Theater di Harlem. Una scelta mirata che, nell’era dell’empowerment femminile, strizza l’occhio a donne forti e di fama internazionale, come quelle che hanno calcato il palcoscenico dell’iconico club facendo storia, da Aretha Franklin a Ella Fitzgerald.

La collezione. TommyxZendaya sposta le lancette sul passato, atterrando con stile e decisione negli anni Settanta. Nello specifico, ispirandosi ai look dance dello Studio 54, il défilé si anima di completi con blazer e pantaloni a zampa, maxi cappotti in pied de poule o con stampa animalier all over, tailleur pitonati, morbide camicie see through e sensuali vestiti a pois, tute argentate che richiamano galassie lontane, coppole e cappelli in feltro a tesa larga. Un tripudio di capi all inclusive, indossati da modelle di ogni taglia ed età: pezzi audaci e moderni, che celebrano con ottimismo una femminilità guadagnata ed esibita con orgoglio. Sotto i riflettori, senza dubbio, le stampe e i tessuti, che conferiscono a ogni look di sfilata un tocco urban, grintoso e accattivante. Via libera dunque a pitone, pied de poule, quadri e leopardo su pellicce, maxi coat, abiti e morbidi pantaloni a zampa. A colorare il tutto, da mattino a sera, una palette pressoché monocromatica, dove il nero, insieme alle sue sfumature, e il bordeaux si fanno protagonisti. Tutti i capi sono già disponibili online: dal 2016, infatti, la griffe porta avanti il progetto TommyNow, il sistema see now, by now che permette a tutti i fan del brand di acquistare immediatamente i look di passerella attraverso diversi canali retail diffusi in oltre 70 Paesi nel mondo dopo lo show.

 

Key Pieces. I power suit di velluto, per un tocco retro iper contemporaneo. Per ballare fino a notte fonda, invece, TommyxZendaya propone sensuali camicie a pois con maxi fiocco e maxi dress voluminosi in chiffon: must-have.

Front Row. Mentre in passerella hanno sfilato icone della bellezza non stereotipata, da Winnie Harlow ad Ashley Graham, ad applaudire in prima fila l’estro creativo del duo anche Gigi Hadid, ex stilista per TommyNow, con la sorella Bella Hadid.



Potrebbe interessarti anche