News

Fashion Show Radiography: la sofisticata educanda di Chanel Haute Coture

Martina D'Amelio
22 Gennaio 2020

A Parigi va in scena la seconda prova di Virginie Viard per l’Haute Couture di Chanel. Una collezione per la primavera-estate 2020 ispirata all’infanzia: non una qualsiasi, ma quella della fondatrice Coco.

La location. A essere replicato alla perfezione all’interno del Grand Palais questa volta è il cortile dell’orfanotrofio di Aubazine, nella regione nella Nuova Aquitania, dove da bambina Coco Chanel trascorse quattro anni, a partire dal 1895. Nata in una famiglia povera, abbandonata nella congregazione del Sacro Cuore alla morte della madre, la stilista passava in questo giardino costellato da fontane i suoi momenti di solitudine. E proprio qui nasceva, in erba, quella creatività che 20 anni dopo circa la porterà a riscattarsi grazie alla moda.

La collezione. A sfilare nel chiostro è il formale look da educanda, ma rivisitato alla luce dell’emancipazione, in un costante paradosso tra semplicità e sofisticazione. Così come le umili origini hanno permesso a Coco di volare alto, le camicie con colletto si rivestono di preziosi pizzi; sui modesti abiti taglio grembiule compaiono perle e applicazioni preziose; gli austeri tailleur bouclé si adornano di fiori finemente ricamati e bottoni gioiello; le gonne a trapezio prendono volume grazie al tulle.

Un’educanda attenta fino al più minimo dei dettagli, che non dimentica la lezione del passato. Gli abiti lunghi e abbottonati sul davanti avvolgono il corpo di una patina retro; i capispalla si ornano di piccole mantelle o vengono finemente intagliati in una sontuosa lavorazione brocade. Gli accessori sono ancora più severi, dai mocassini in velluto a punta alle calze bianche opache, fino alle cinture con fibbia squadrata strette in vita. I colori? Nostalgici pastelli, ma soprattutto i rigorosi bianco e nero.

Key Pieces. I maxi colli in pizzo ricamato. Gli stivaletti vittoriani bianchi con i nastri in velluto nero a contrasto. I soprabiti lunghi a marsina effetto 3d. Le bluse in organza con fiori di cristalli applicati. E infine l’abito da sposa… prossima al convento.

Ladj Ly, Helen Lasichanh e Pharrell Williams

Front Row. Nel front row, ad applaudire Viard e le top Gigi Hadid e Kaia Gerber, la principessa Carolina di Hannover, Ellie Bamber, Eva Green, Inès de la Fressange, Clemence Poesy, e i rapper Pharrell Williams (accompagnato dalla moglie) e G-Dragon.



Potrebbe interessarti anche