News

Fashion show radiography: Moschino sbarca a Versailles

Vittorio Francesco Orso Ferrari
23 Febbraio 2020

È la Francia più nobile a essere celebrata da Jeremy Scott con la collezione autunno-inverno 2020/2021: il designer di Moschino stupisce ancora una volta con effetti speciali e proposte fashion sensazionali, a metà tra moda, arte e scultura.

La location. Prendendo ispirazione dal film “Marie Antoinette” di Sofia Coppola, lo stilista ha creato una passerella ispirata alla corte di Versailles. Tutto nell’allestimento rimanda all’opulenza dell’epoca, mentre le modelle – da Kaia Gerber a Bella Hadid – si riscoprono moderne regine francesi, con maxi parrucche sttecentesche.

La collezione. Si aprono le porte di Palazzo Moschino ed ecco che sulla passerella si riunisce la corte settecentesca di Maria Antonietta. Tra corpetti, parrucche, stampe jacquard, tessuti broccati, rouches e drappeggi, i mini-abiti ampliano a dismisura i propri fianchi e si trasformano in vestiti da Gran Ballo o addirittura in torte. Denim, oro e pelle uniscono forme e silhouette del passato all’irreverenza Made in Moschino, completando i look fiabeschi con aggressivi boots alle ginocchia e stivali con lacci in raso, rigorosamente a fiocco. E come in ogni favola che si rispetti, il finale non può che essere il lieto: è così che Jeremy Scott propone un candido abito da sposa perfettamente a tema col dolce banchetto nuziale.

Key Pieces. Sono gli abiti i protagonisti assoluti della collezione firmata Moschino, dal mini-dress invaso di rose colorate indossato da Gigi Hadid ai vestiti cake-made a forma di torte degne di una principessa, letteralmente da far venire l’acquolina in bocca. Oltre ai capi, sono anche gli accessori a prendere ispirazione dal mondo della pâtisserie francese: la borsa diventa macaron, la pochette si trasforma in scatola da pasticceria, mentre collane, bracciali, orecchini e gioielli abbondano e celebrano un lusso forse dimenticato.



Potrebbe interessarti anche