News

Fashion Show Radiography: One House, Different Voices per Moncler Genius

Vittorio Francesco Orso Ferrari
22 Febbraio 2020

One House, Different Voices è lo slogan della terza edizione firmata Moncler Genius andata in scena durante la MFW, che per il prossimo autunno-inverno 2020/2021 rinnova la collaborazione con dodici designer, ampliando orizzonti e prospettive: una collezione sempre più dinamica, che parla a tutte le generazioni.

La location. Sono 12 le installazioni che danno voce al messaggio creativo di Moncler Genius 2020, che quest’anno alla Milano Fashion Week compie un ulteriore passo verso il futuro, entrando nel mondo dell’experience e scavalcando il limite del solo prodotto, connettendo mondo reale e contesto digitale. I diversi spazi, creati per ogni Genius, ospitano esperienze visive e sensitive differenti: Moncler JW Anderson, Moncler 1952 Man and Woman, Moncler Grenoble, Moncler Simone Rocha, Moncler Craig Green, Moncler 1017 ALYX 9SM, Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara, Moncler Richard Quinn, Moncler Poldo Dog Couture, Moncler Rimowa Reflection e Moncler Mate.Bike sono i pensieri che animano la presentazione-show.

Le collezioni. Novità assoluta per l’Hub creativo di Moncler Genius 2020 è l’ingresso nello scenario creativo di JW Anderson, che mescola mascolinità e femminilità, proponendosi da trait d’union con i numerosi progetti, Moncler 1952, Moncler Grenoble, Simone Rocha, Criag Green, 1017 ALYX 9SM, Fragment Hiroshi Fujiwara, Richard Quinn e Poldo Dog Couture. Protagonista quest’anno la co-lab lifestyle con il brand di valigie Rimowa: “Reflection” è il progetto che aggiunge un led screen e una app dedicata alle iconiche valigie, portando il mondo dei social media a stretto contatto col reale viaggiare.
Ulteriore ingresso tra i creativi 2020/2021 di Moncler Genius: Mate.Bike, che progetta una bicicletta elettrica per vincere i terreni estremi di montagna e le vette innevate. Alla MFW va in scena anche il progetto che Moncler ha iniziato col designer statunitense Rick Owens: un bus tour personalizzato, disponibile su ordinazione, che mette al centro gli abiti realizzati in esclusiva per il designer e la moglie Michelle Lamy.

Le star. Dal padrone di casa Remo Ruffini all’attore Will Smith, le presenze al Moncler Genius 2020 sono, come ogni anno, tante ed importanti: il cantante sud-coreano Hwang Min-hyun, le modelle Elsa Hosk, Cindy Bruna e Chiara Scelsi accompagnate dal modello Jordan Barret, la star di Hollywood Olivia Palermo e consorte Johannes Huebl, e le numerosissime influencer (Caroline Daur, Erika Boldrini, Xenia Adonts tra le altre).



Potrebbe interessarti anche