News

Fashion Show Radiography: un Tom Ford da Oscar

Vittorio Francesco Orso Ferrari
9 Febbraio 2020

Bella Hadid alla sfilata Tom Ford FW20/21

La New York Fashion Week prende il largo e approda ai Milk Studios di Hollywood in quel di Los Angeles con la collezione ready-to-wear autunno-inverno 2020/2021 firmata Tom Ford.

La location. Una scelta della location mirata, a giudicare dalla presenza nella città degli Angeli di star e celebrity da ogni parte del mondo, accorsi per presenziare a feste ed eventi per l’attesissimo weekend degli Oscar. Ma Los Angeles non è semplicemente una scusante “acchiappa-vip”, ma anche l’ispirazione dell’intera collezione: è infatti una foto di Bob Richardson datata 1967, che ritrae il barone Alexis De Waldner e Donna Mitchell intenti a condividere una sigaretta (o forse un joint), immagine che lo stesso designer definisce “For me it’s very L.A.”, ad aver indotto Tom Ford alla creazione di questa linea glam, “chic, possibly slightly stoned, and very sensual”.

La collezione. È un grande ritorno quello a cui abbiamo assistito : agli anni ’90 precisamente, a quel genio creativo che contraddistinse la direzione artistica di Tom Ford da Gucci e al rilancio di un brand tra i primi nel mondo. Un revival in piena regola, che riporta in vita il denim, che mancava nelle collezioni dello stilista dall’ultima sfilata losangelina prima degli Oscar del 2015, e lo rende leggero e voluttuoso, elegante e iper femminile. La sensualità del pizzo, la lucentezza della seta e l’impalpabilità del velluto ritrovano la loro naturale imperturbabilità in completi luccicanti e negli abiti da tappeto rosso, mentre i colori ritornano protagonisti grazie a paillettes, stampe e riflessi metallici. Forme rilassate, drappeggi e spalle squadrate diventano sexy, da portare insieme a pattern animalier e floreali, ricchi e sfarzosi.

Key Pieces. L’accessorio per Lei diventa protagonista: è cosi che i maxi orecchini fur con piume colorate si trasformano nel must-have a cui non poter rinunciare per il prossimo autunno-inverno.

Per lui, è invece la giacca da sera il capo immancabile: elegante, in silk lucida, e reinventata a stampa animalier.

Jennifer Lopez e Renée Zellweger nel front row

Gli ospiti. Front row d’eccezione per la sfilata losangelina del brand statunitense, che raccoglie il mondo della Musica e quello del Cinema: da Jennifer Lopez alla candidata all’Oscar come Migior Protagonista Renée Zellweger per il film Judy, da Miley Cyrus a Jason Momoa e consorte Lisa Bonet, da Jon Hamm, Demi Moore e Kate Hudson, fino al patron di Amazon Jeff Bezos.

Un parterre di tutto rispetto, degno degli Oscar…e chissà mai che qualche abito visto in passerella non si troverà a solcare a breve il red carpet più famoso del mondo.