Alberghi

Firenze: il Palazzo del Sonno si sveglia e accoglie The Student Hotel

Beatrice Trinci
6 novembre 2018

Il Palazzo del Sonno di Firenze ha aperto le sue porte a un’esperienza di hôtellerie del tutto nuova per il bel Paese e dedicata ai più giovani: arriva The Student Hotel, una grande struttura a misura di young globetrotter e amanti dell’avventura.

Firenze è la culla della cultura, casa e ispirazione di geniali scrittori, pittori, scultori e maestri: Dante, Lorenzo il Magnifico, Brunelleschi, Donatello, sono solo alcuni dei grandi nomi che hanno vissuto la città, rivoluzionando la storia del nostro Paese. Luogo straordinario, oggi come ieri il capoluogo toscano resta tra le mete turistiche più amate di sempre.

Questi sono stati i principali motivi che hanno spinto TSH, gruppo alberghiero nato ad Amsterdam grazie all’imprenditore scozzese Charlie MacGregor e specializzato in residenze studentesche, ad approdare per la prima volta in Italia.

Dopo una delicata ristrutturazione affidata alla visione creativa del gruppo Archea, che ha trasformato gli ex uffici delle Ferrovie dello Stato in uno spazio ospitale e innovativo, ha preso forma The Student Hotel, una grande struttura ibrida di circa 20mila metri quadri, che coniuga perfettamente viaggio, esperienza formativa e co-working. Un luogo esteticamente moderno e funzionale che vuole stimolare Millenials e Generazione Z a muoversi, conoscere e acquisire nuove esperienze.

D’altra parte, la mission del Gruppo olandese è chiara: “Nel tempo abbiamo capito che è questo il tipo di ambiente che davvero ispira chi lo abita a dare il massimo. The Student Hotel è un luogo che fa crescere chiunque abbia, o conservi, la mentalità di uno studente: libera, aperta, curiosa, avventurosa. Un luogo senza età, né pregiudizi”.

L’innovativa struttura è impreziosita dal panorama mozzafiato cui si affaccia. Tutti gli ospiti potranno riposare, studiare o lavorare ammirando una suggestiva distesa di tetti rossi, la cupola di Santa Maria del Fiore e le torri merlate che adornano l’orizzonte, attrazioni storico-artistiche che i clienti potranno comodamente visitare anche grazie al servizio di bike sharing offerto dall’hotel. Un nuovo modello di traveling & staying, che accoglie i giovani e li sprona vivere e scoprire i grandi tesori che le città d’arte hanno da offrire.

Il futuro di questo contemporaneo concetto tutto nordico di ospitalità ha davanti a sé un futuro di assicurati successi: dalle attuali undici sedi TSH in Europa, si passerà a 65 nei prossimi cinque anni, una rapida espansione che aprirà sempre più le porte del mondo alle nuove generazioni.

 

 


Potrebbe interessarti anche