Fotografia

Fondazione Fotografia di Modena: protagoniste Italia e Grecia

Valentina Garola
14 settembre 2016
Francesco Radino, dalla serie “No news, bad news”.

Francesco Radino, dalla serie “No news, bad news”.

Dal 15 Settembre 2016 Fondazione Fotografia Modena riapre la sua stagione espositiva con un doppio appuntamento: Lying in Between. Hellas 2016 e Robert Rive. Photographies d’Italie, entrambe allestite al Foro Boario di Modena fino all’8 Gennaio 2017.

Protagoniste indiscusse dei due appuntamenti, l’Italia e la Grecia: il visitatore potrà ammirare la bellezza paesaggistica della prima e immergersi nella drammatica vita dei profughi nel caso della seconda.

Francesco Radino, dettaglio del polittico “Una faccia, una razza”, volti di migranti, abitanti di Lesbos e volontari.

Francesco Radino, dettaglio del polittico “Una faccia, una razza”, volti di migranti, abitanti di Lesbos e volontari.

Lying in Between. Hellas 2016, curata del direttore Filippo Maggia e con il patrocinio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), dell’Ambasciata di Grecia a Roma e della Regione Emilia-Romagna, pone infatti l’attenzione del visitatore sull’emergenza umanitaria dei profughi in Grecia ed è il frutto di una missione fotografica promossa dalla stessa Fondazione Fotografia la scorsa primavera. Gli scatti sono firmati da sette autori italiani, inviati sulle isole e sul continente ellenico: Antonio Biasiucci, Antonio Fortugno, Angelo Iannone, Filippo Luini, Francesco Mammarella, Simone Mizzotti e Francesco Radino. Le immagini colpiscono dritto al cuore lo spettatore per la forza dei loro racconti: la loro quotidianità dei rifugiati, delle forze dell’ordine che provano a regolare il flusso ininterrotto degli arrivi, dei tanti volontari, e dei greci stessi. Sia di chi decide di accolglierli generosamente nonostante la pesante crisi in cui si trova il Paese, sia di chi invece protesta, stremato da una situazione tanto drammatica. Insieme a questi, gli scatti del blu del mare, dei boschi selvaggi, delle rovine della Grecia antica, dei monasteri ortodossi e dei villaggi medievali. L’esposizione termina con una video installazione a tre canali, realizzata da Fondazione Fotografia.

Filippo Luini, dalla serie “The young men say hello”.

Filippo Luini, dalla serie “The young men say hello”.

Robert Rive. Photographies d’Italie, curata da Chiara Dall’Olio, invece è la prima mostra monografica italiana dedicata al fotografo di origini prussiane. Artista quasi sconosciuto ai più ma secondo molti una figura essenziale per la fotografia italiana, Robert Rive fu attivo nel suo atelier di Napoli dal 1850 al 1895, immortalando le città più famose e gli angoli più suggestivi del nostro Bel Paese. Uno sguard inedito e tutto da scoprire.

Entrambi gli appuntamenti, accompagnati da cataloghi di Skira Editore, rientrano nel programma festivalfilosofia 2016 che si terrà nelle città di Modena, Carpi e Sassuolo dal 16 al 18 Settembre 2016.

 

Lying in between. Hellas 2016
Robert Rive. Photographies d’Italie
15 Settembre 2016- 8 Gennaio 2017
Foro Boario, Modena, Via Bono da Nonantola 2
Orari di apertura: mercoledì- venerdì 15/19; sabato- domenica 11/19; chiuso lunedi e martedi
Ingresso libero


Potrebbe interessarti anche