Alberghi

Galleria Vik Milano: la nuova destinazione luxury che unisce arte e hôtellerie

Beatrice Trinci
29 Novembre 2019

Approda nel più sofisticato salotto della città, Galleria Vik Milano, il primo hotel in contesto urbano firmato dal gruppo di sistemazioni private di lusso Vik Retreats.

Ospitato ai piedi della maestosa cupola della Galleria Vittorio Emanuele II, lontano dai panorami naturalistici del Sud America, dove la società ha sempre operato prima del suo debutto in Europa, l’esclusivo complesso è stato completamente ristrutturata da Alexander e Carrie Vik, che ne hanno ridisegnato gli interni insieme all’architetto Marcelo Daglio. Il risultato? Un luogo che unisce viaggio, design e lifestyle, invitando gli ospiti a prendere parte a un’esperienza immersiva che pone al centro l’eccellenza artistica del passato e del futuro.

Sono stupefacenti le 89 camere che compongono il luxury hotel: ciascuna è arredata con uno stile unico e progettata per valorizzare al meglio la vista, gli interni e le opere d’arte che vi sono ospitate. Concepito come una mostra collettiva suddivisa su cinque piani, Galleria Vik Milano raccoglie infatti il meglio dell’arte contemporanea made in Italy, con l’aggiunta di alcune presenze internazionali di tutto rispetto, come il cinese Liu Bolin, il pittore Julian Lennon, il fotografo polacco Szymon Brodziak, lo spagnolo Felipe Cardeña, celebre per i suoi quadri realizzati con stoffe multietniche, fino ad alcuni tra i più interessanti esponenti della pittura sudamericana, come Vicky Barranguet, Eduardo Cardozo e Rita Fischer. Oltre 90 artisti per impreziosire le stanze dell’albergo con i loro lavori che spaziano dalla pittura ala scultura, fino alla fotografia.

Insomma, ad attendere i turisti nel capoluogo lombardo, una travel experience unica nel suo genere, che si allarga a coinvolgere anche i palati più raffinati: al primo piano di Galleria Vik si trova il ristorante Vikissimo che, affacciandosi su Galleria Vittorio Emanuele II, unisce alla prelibata offerta gastronomica numerose opere d’arte tutte da ammirare.

 



Potrebbe interessarti anche