News

Gant compie 70 anni. E festeggia in stile vintage

Martina D'Amelio
14 Febbraio 2019

Un marchio campione del preppy style. Uno short film, Seven Decades, Seven Icons. 7 pezzi must-have. E ben 70 anni di storia. Sono i numeri di Gant, che festeggia quest’anno l’importante anniversario. A tutto vintage.

Chi dice Gant dice campus. Quelli delle Università americane, che hanno lanciato lo stile college nel mondo. Un vero e proprio brand cult per gli studenti, che nasce nel 1949, quando Berl Gantmacher, approdato a New York dall’Ucraina, decise, insieme ai suoi due figli, di non lavorare più per gli altri con la sua impresa tessile, ma bensì di fondare la propria label. Gant, appunto. Da lì sono iniziati i sette decenni che hanno plasmato l’abbigliamento sportivo americano. E non solo.

Inizialmente dedicata alle camicie sartoriali, la produzione si è allargata nel tempo al resto del settore abbigliamento, con un occhio sempre attento al casualwear. Proposto perlopiù in chiave retro, con colori pastello, tagli polo, oltre alla celebre bandiera.

I capi che hanno fatto 70 anni di storia Gant? Il Piqué, la camicia Button Down, il Club Blazer, i Chino, l’Heavy Rugger, la Varsity Jacket e il Cable Knit. Oggi ancora in voga e protagonisti proprio del micro movie Seven Decades, Seven Icons.

Una delle icone di casa Gant: la Varsity Jacket

Ambientato in una scuola ai tempi del Sogno Americano, il film #7decades7icons vede protagonisti dei ragazzi universitari – uomini e donne – che indossano i 7 capi iconici di Gant e lottano per i propri diritti, i propri amori e i propri sogni.

Una storia celebrativa. Ma anche un nuovo inizio per questo marchio dallo stile intramontabile. Che resta indenne allo scorrere del tempo, ed è amato oggi come allora.

 

 

 



Potrebbe interessarti anche