News

Giorgio Armani cancella la sfilata causa Coronavirus

Mia Damiani
23 Febbraio 2020

Giorgio Armani sfilerà a porte chiuse a causa degli ultimi sviluppi del Coronavirus. Lo ha fatto sapere lo stilista questa notte con un comunicato. E ora non resta che vedere cosa faranno gli altri.

I due defilé di Giorgio Armani, previsti per oggi pomeriggio in via Bergognone all’Armani/Teatro, saranno filmati senza stampa e buyer e verranno trasmessi in streaming sul sito e sugli account Instagram e Facebook. “Una decisione presa per non mettere a rischio la salute degli ospiti, visti i recenti sviluppi del coronavirus in Italia”, si legge nella comunicazione. Ricordiamo, si tratta di 76 contagi compresi i due decessi, uno in Veneto e uno in Lombardia, e la persona guarita allo Spallanzani di Roma.

Non solo Armani: tutta la Milano Fashion Week si appresta a chiudere in stato di emergenza. Moncler ha già cancellato il suo show aperto al pubblico di oggi, mentre Laura Biagiotti opterà per la stessa modalità a porte chiuse di Armani. E sembra che altri potrebbero seguire le loro decisioni, anche se Carlo Capasa, presidente di Cnmi, dichiara: “La decisione del signor Armani di salvaguardare la salute dei suoi ospiti è sicuramente apprezzabile. Tuttavia al momento non abbiamo notizia di altre scelte di questo tipo né del resto, di casi legati alla settimana della moda. Non ci risultano annullamenti di sfilate al momento. Per quanto riguarda la Camera della Moda, abbiamo seguito e continueremo a seguire le istruzioni delle autorità preposte“. Per oggi sono previste al momento anche le sfilate, tra gli altri, di Dolce & Gabbana e Fila.

Una chiusura inaspettata della settimana della moda, che si è aperta nell’egida del Coronavirus: 1000 presenze cinesi in meno e l’iniziativa China We are with you di Camera Moda, che ha permesso ad alcuni designer previsti in calendario ma bloccati in Cina di partecipare a distanza.



Potrebbe interessarti anche