News

Gli amici di Karl reinterpretano la sua iconica white shirt

Martina D'Amelio
15 Luglio 2019

La Maison Karl Lagerfeld celebra il leggendario fondatore con una speciale capsule collection in suo onore, dedicata all’iconica camicia bianca che tanto amava indossare.

Scomparso lo scorso febbraio, il pensiero del Kaiser è ancora vivo. E tutti vogliono dare il loro contributo per ricordarlo. Ecco quindi che arriva A Tribute To Karl: The White Shirt Project, un progetto promosso da artisti, attori, modelle, designer vicini allo stilista, chiamati a ridisegnare il suo capo preferito

Alessandro Michele, Cara Delevingne, Diane Kruger, Kate Moss, Amber Valletta, Lewis Hamilton, Tommy Hilfiger, Sebastien Jondeau e Takashi Murakami sono alcune delle star coinvolte in questa iniziativa promossa dall’ex direttore di Vogue France Carine Roitfeld, ora anche style advisor del brand Karl Lagerfeld.
Ognuno reinterpreta la white shirt inamidata tanto amata dal creativo a modo suo, e tutti i pezzi saranno verranno esposti in una mostra a settembre 2019.

Una capsule speciale tra moda e charity: 7 camicie saranno prodotte in 77 pezzi e vendute a un prezzo di 777 euro. L’intero ricavato andrà in beneficenza per sostenere Sauver la Vie, l’associazione a cui era molto legato che finanzia la ricerca medica presso l’Università Paris Descartes. Perché il 7? Il numero è lo stesso della sua casa editrice, 7L, e del suo distretto di Parigi favorito, senza contare che il Kaiser lo considerava il suo numero fortunato.

Dopo la sua morte, in molti hanno voluto condividere la loro ammirazione per Karl. I partecipanti a questo tributo sono tutte persone che Karl conosceva, a cui si sentiva legato o che lo ispiravano – ha dichiarato il ceo del marchio, Pier Paolo RighiLa creazione di una versione personalizzata della camicia iconica di Lagerfeld diventa per ognuno un modo unico e intimo di relazionarsi con lui”.

Le creazioni saranno presentate alla Paris Fashion Week di settembre, presso la sede di Karl Lagerfeld in Rue Saint-Guillaume. E noi non vediamo l’ora di vederle, per rivivere ancora una volta il suo incrollabile mito.



Potrebbe interessarti anche