News

Grace Kelly va in mostra al museo Christian Dior: ecco perché vale una visita

Martina D'Amelio
15 Aprile 2019

Grace Kelly nel 1954

Il museo Christian Dior di Granville celebra lo stile di Grace Kelly e il rapporto che legava l’icona e il couturier con una mostra imperdibile. Ecco perché, sa passate dalla Normandia, vale certamente una visita.

I meravigliosi abiti realizzati dal designer prima e dalla Maison poi per la Principessa di Monaco sono i protagonisti dell’exhibition Grace de Monaco, Princesse en Dior. Una rassegna curata da Florence Müller e Gwénola Fouilleul essenzialmente fotografica, che ripercorre la liason tra l’indimenticata icona e Christian Dior all’interno del polo espositivo, in occasione del quindicesimo anniversario dalla sua nascita.

Grace Kelly e il Principe Ranieri nel 1969 a Monte Carlo

Nata a Filadelfia nel novembre del 1929, Grace Patricia Kelly deve la sua iniziale fama alla carriera di attrice: uno dei volti americani più famosi del XX secolo. La star ha ricoperto ruoli di rilievo in celebri film, firmati da registi del calibro di Alfred Hitchcock e, nel 1955, venne premiata con l’Oscar come miglior attrice protagonista per The Country Girl. Il 1956 è l’anno della svolta: Grace Kelly decide di sposare Ranieri III di Monaco. Il resto è storia: Grace non diventa solo una rappresentante della Casa Reale, ma anche un’icona di stile e di eleganza. Anche per merito di Christian Dior, che l’ha accompagnata, ancora prima di diventare Principessa, nelle proprie occasioni formali (è infatti del brand un abito indossato nel 1954 per la premiere della pellicola La Finestra sul Cortile).

Grace Kelly stringe il premio Oscar in una foto del 1955

Per il gran ballo del Principato nel 1956 al Waldorf-Astoria Hotel di New York, per comunicare il fidanzamento ufficiale con Ranieri, Grace decide di sfoggiare un abito con fiori sulla scollatura, disegnato appositamente per lei dallo stilista. Lo stesso anno, per un ritratto ufficiale firmato Yousuf Karsh, indossa il vestito Colinette disegnato dal couturier per la collezione autunno-inverno 1956/1957.

E anche dopo la sua scomparsa, nel 1957, la novella Principessa rimane fedele alla sua casa di moda, affidata prima a Yves Saint Laurent e poi alla creatività di Marc Bohan. Dopo la morte di Christian Dior, proprio Bohan trova in lei la perfetta incarnazione di un’eleganza moderna, sobria e raffinata e diventano amici. Persino una volta diventata madre, Grace non rinuncia allo stile francese e veste Dior per la nascita dei suoi tre figli: Alberto II, Carolina e Stefania di Monaco. Ed è proprio lei a inaugurare, nel 1967 a Parigi, la prima boutique Baby Dior. Non c’è dubbio che a Grace sarebbe piaciuta l’attuale direttore artistico della casa, Maria Grazia Chiuri: “Sono fondamentalmente una femminista. Penso che le donne possano fare qualsiasi cosa decidano di fare“, ha dichiarato nel libro The Kelly Years.

Alcuni degli abiti in mostra indossati dalla Principessa

A Granville sarà una selezione di circa 90 abiti provenienti dal guardaroba accuratamente conservato a Monaco ad arricchire la serie di fotografie, offrendo una “doppia visione” della Principessa: quella della sua figura pubblica e quella di una donna moderna, moglie e madre premurosa. Raccontate anche attraverso ritratti, reportage, estratti di film d’attualità, disegni creati dal decoratore e scenografo André Levasseur, schizzi, bottiglie di profumo e lettere, che testimoniano la sua corrispondenza con la casa di moda. Dai viaggi in tutto il mondo agli eventi artistici e di beneficenza, la mostra rivela la capacità della Principessa di scegliere sempre gli abiti appropriati per ogni occasione. Tra i suoi vestiti firmati Dior, spiccano shirt dress e capi in tweed. Per la sera, ricami gioiello, vaporosa mussola e ornamenti di piume sono i must-have della Principessa. I numerosi abiti stampati o ricamati con i fiori rimandano al suo gusto per il giardinaggio: un interesse che condivideva proprio con Christian Dior, da sempre affascinato dalla bellezza della natura.

La locandina della mostra

Appuntamento dal 27 aprile al 17 novembre per gustare questa celebrazione per immagini di una figura che resta leggendaria, anche trentasette anni dopo la sua scomparsa nel 1982.

 

Grace de Monaco, Princesse en Dior
dal 27 aprile al 17 novembre
Musée Christian Dior
1 rue d’Estouteville
Granville

 

 

 



Potrebbe interessarti anche