News

Gucci luccica e brilla: previsto il debutto nell’alta gioielleria

Beatrice Trinci
2 Gennaio 2019

A partire da giugno 2019 Gucci debutterà nell’alta gioielleria, firmata – ça va sans dire – dal direttore creativo Alessandro Michele. A dare la scintillante notizia è stato lo stesso François-Henri Pinault, presidente e amministratore delegato del gruppo Kering, che in un’intervista a Le Figaro ha così descritto il futuro passo della Maison fiorentina, che con grandi successi guida la crescita dei ricavi del colosso del lusso francese: “La linea sarà composta da 200 pezzi, interamente realizzati in Italia, che saranno impreziositi da pregiate pietre e gemme colorate. Nei prossimi anni, inoltreabbiamo come obiettivo quello di arrivare a utilizzare esclusivamente oro proveniente da giacimenti al 100% eco-sostenibili”.

Un successo annunciato, insomma, per la griffe italiana che, dopo la collezione home e l’apertura della libreria Gucci Wooster a New York, è ora pronta a sbarcare nel segmento di hard luxury. Ma anche per Kering, che mira sempre più ad espandersi nella joaillerie di alta gamma (dove già controlla Boucheron e Pomellato), settore che nel 2018 è stato tra i più performanti dell’industria del lusso.

“L’universo estremamente ricco e molto particolare di Alessandro Michele oggi vi si presta. Le parure che sta creando per Gucci si assicureranno un loro posto sul mercato in modo naturale”, ha concluso Pinault.

Non ci resta che aspettare qualche mese per farci stupire (ancora una volta) dalle brillanti creazioni firmate dall’eccentrico direttore creativo.

 



Potrebbe interessarti anche