News

Gucci non dimentica Milano. E balla con Clark

Martina D'Amelio
6 settembre 2018

Quest’anno Alessandro Michele ha deciso di tradire Milano con Parigi, portando la collezione primavera-estate 2019 nella ville Lumière il 24 settembre. Ma Gucci sarà protagonista anche a Milano Moda Donna, con un happening speciale a passo di danza.

Tutto è pronto per il defilé in omaggio alla Francia (il Paese della proprietà Kering): l’appuntamento è previsto alle ore 21:00 al Théâtre Le Palace di Parigi. Il luogo ha dato vita a una (sub)cultura che ha ispirato, sino ad oggi, le giovani generazioni: una scelta che s’inserisce perfettamente nel programma seguito sino a oggi dalla label, iniziato con la campagna pubblicitaria Pre-Fall che richiamava le proteste studentesche di Parigi del maggio 1968 e seguito dalla sfilata della collezione Cruise 2019 nell’antico sito della Promenade Des Alyscamps ad Arles. E Milano? Il 19 settembre, giorno di inizio della MFW, Gucci ha fatto sapere che organizzerà un evento nella sede di via Mecenate. L’orario previsto è per le 21.30, per non creare accavallamenti con Moncler Genuis, alle 20. Protagonisti, i ballerini guidati dal coreografo britannico Michael Clark. Il danzatore è un pioniere del balletto britannico e internazionale: dopo gli studi alla Royal Ballet school di Londra ha virato verso il punk, con cui ha mixato la sua esperienza di “classico”. Inoltre, Clark era già comparso nel sesto episodio della serie “The Performers” realizzata dal brand in collaborazione con GQ – quindi non è nuovo alle collaborazioni con Michele (in copertina).

Cosa vedremo in scena per Gucci a Milano? Sicuramente uno spettacolo sopra le righe, un balletto dal piglio rock e diverso dai soliti. In linea con l’estetica sovversiva della Maison di Alessandro Michele, che – assicurano da Kering – tornerà a sfilare con la main collection nell’hub milanese dal prossimo febbraio.

 

 


Potrebbe interessarti anche