News

Gucci sfila al museo

Martina D'Amelio
13 Marzo 2019

Antico e moderno, arte e moda. Le dicotomie su cui si fonda da sempre il lavoro di Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, che ha appena fatto sapere che la prossima collezione Cruise della Maison sfilerà in un museo.

Ovviamente, non si tratta di un polo espositivo qualsiasi. Il designer ha scelto di continuare il dialogo con il glorioso passato prendendo spunto dai luoghi della sua infanzia. Saranno in fatti i Musei Capitolini di Roma ad accogliere il defilé della Cruise 2020 di Gucci il prossimo 28 maggio.

La sfilata nella Città eterna, patria di Michele, segue altre importanti tappe di un fil-rouge che lega la casa di moda all’arte da parecchi anni: se le collezioni Pre-Fall 2019 sono state immortalate all’interno dei parchi archeologici di Pompei, Ercolano e Selinunte, le altre sfilate Cruise di Gucci si sono svolte in luoghi altrettanto artistici e suggestivi. Basti ricordare la Dia-Art Foundation a New York, i chiostri dell’Abbazia di Westminster a Londra, la Galleria Palatina di Palazzo Pitti a Firenze e l’antico sito degli Alyscamps ad Arles (lo scorso anno).

Occasioni uniche colte dal brand del gruppo Kering per dare un attivo contributo nella valorizzazione e promozione del patrimonio artistico, soprattutto italiano. E così, se nel 2017 il brand aveva scelto di supportare economicamente il restauro dei Giardini di Boboli in occasione del fashion show nel capoluogo toscano, oggi fa lo stesso con i Musei Capitolini: Aperti al pubblico nel 1734 sotto papa Clemente XII, sono considerati il primo museo al mondo, inteso come luogo dove l’arte fosse fruibile da tutti e non solo dai proprietari.

“I Musei Capitolini rappresentano un complesso museale originale per l’importanza delle loro collezioni di antichità e per la storia secolare. Presentando la collezione in questo luogo così suggestivo e carico di storia, Gucci intende supportare un patrimonio artistico unico al mondo”. La casa di moda fiorentina inoltre contribuirà, per i prossimi due anni, al recupero della Rupe Tarpea, la parete rocciosa posta sul lato meridionale del Campidoglio.

Intanto, non solo Gucci si prepara a una sfilata memorabile. Anche gli altri competitors annunciano gli spettacoli Cruise in giro per il mondo: Si parte con Christian Dior a Marrakech il 29 aprile, per poi proseguire il viaggio a New York con Prada il 2 maggio, a Parigi con Chanel  il 3 maggio e ritornare a NY con Louis Vuitton l’8 maggio. E dopo il break romano, pronti a volare a Berlino il 3 giugno con Max Mara.



Potrebbe interessarti anche