News

Gucci torna con l’uomo a Milano

Martina D'Amelio
23 Ottobre 2019

Gucci ritorna nel calendario di Milano Moda Uomo. La Maison guidata da Alessandro Michele ha accolto l’invito del presidente di Cnmi Carlo Capasa. E promette di risollevare le sorti della sempre controversa fashion week al maschile.

Si tratta di una scelta rivoluzionaria per il brand del gruppo Kering, che dal 2017 ha deciso di sfilare co-ed, riunendo entrambe le collezioni durante l’appuntamento di settembre con Milano Moda Donna. L’anno prossimo invece il marchio opterà per due defilé distinti, rientrando nel calendario menswear con un evento previsto a ridosso della fine della manifestazione, aggiungendo di fatto un giorno alla kermesse che si svolgerà dal 10 al 14 gennaio 2020. L’ultima passerella totalmente maschile della griffe risale all’edizione di giugno 2016.

La coesione di tutti i brand presenti all’interno della Camera della Moda, che lavorano in sintonia, insieme, come un autentico sistema della moda e del lusso, rappresenta un segnale estremamente significativo. Un’esperienza preziosa sulla quale costruire ulteriori iniziative comuni. Tenendo come priorità assoluta il bene del Made in Italy. Ora è bello lavorare tutti insieme anche per la settimana delle sfilate maschili: aggiungere un giorno è la scelta giusta per aggiungere rilevanza e prestigio, restituire alle sfilate maschili di Milano il ruolo che meritano. Milano è la città del nostro Hub di via Mecenate, la città dove il risultato del lavoro di tutti noi, viene presentato davanti al mondo. Milano è la nostra casa, e l’invito a tornare a sfilare a Milano anche con la collezione uomo rende tutti noi molto felici” ha dichiarato il ceo di Gucci Marco Bizzarri in esclusiva a Mff. Una decisione accolta con gioia da Carlo Capasa: “Quella di Gucci è una risposta importante in quanto ridà slancio alla settimana della moda uomo di Milano. Per questo ci tengo a rivolger loro un grande ringraziamento da parte di Camera Nazionale della Moda Italiana”.

Un messaggio di estrema positività per Milano e per la sua settimana della moda che conferma l’ottimo lavoro di squadra che ha portato al successo dell’edizione di Milano Moda Donna di settembre, grazie al nuovo metodo delle aperture e chiusure a rotazione. “Così anche Milano Moda Uomo ritorna al fulgore di un tempo, con un calendario che consente a tutti i brand, dai grandi, agli emergenti e ai nuovi designer di avere il giusto spazio e importanza all’interno della fashion week, agevolando in questo modo il lavoro di tutti. Si tratta anche di un regalo alla città di Milano che, come dice Marco Bizzarri, è la nostra casa” ha aggiunto Capasa.

E per la moda a tutto tondo, il ritorno a Milano con l’uomo sancisce un importante data storica nella carriera di Alessandro Michele. La decisione rappresenta infatti un atto celebrativo per Gucci, che sfilerà con l’autunno-inverno 2020/2021 nel giorno del quinto anniversario della prima passerella di Alessandro Michele, che anche all’epoca (gennaio 2015) era dedicato esclusivamente al menswear. Decisione una tantum prima di tornare al co-ed? Con Michele non si può mai sapere…



Potrebbe interessarti anche