News

#GucciHallucination: un sogno formato capsule

Martina D'Amelio
16 aprile 2018

Una capsule collection a metà tra arte e moda: Gucci arruola l’illustratore spagnolo Ignasi Monreal per una limited edition esclusiva, che farà sognare tutti i fashion addicted.

Il giovane artista spagnolo che ha collaborato alle recenti campagne pubblicitarie di Gucci firma ora #GucciHallucination, una linea che vede protagoniste le proprie immagini oniriche formato digital, create in esclusiva per la primavera-estate 2018 della Maison.

Nove felpe e nove t-shirt unisex in edizione limitata di (200 pezzi per ogni variante di t-shirt e 100 per ogni variante di felpa): ciascun capo è arricchito da un’etichetta numerata e custodito in confezioni speciali, decorate con le surreali immagini del creativo. La cui estetica è molto vicina a quella di Alessandro Michele: una visione che spazia dai Preraffaelliti a De Chirico, fondendosi all’insegna della contemporaneità in originali dipinti digitali, che si sposa perfettamente con la visione di Gucci.

D’altronde, il legame artistico tra l’eclettico direttore creativo e Monreal è di lungo corso: basti pensare al primo progetto #GucciGram del 2015; e poi alle illustrazioni stampate su alcune t-shirt della collezione cruise 2018. L’artista ha inoltre creato una campagna Festive 2017 e un gift catalogue, da cui è stata tratta l’immagine apparsa poi sui muri artsy by Gucci di Milano e di New York, per il lancio della fragranza Gucci Bloom. Porta la sua firma anche una delle ultime opere a cielo aperto di Gucci, l’Art Wall nelle vicinanze della famosa Brick Lane a est di Londra (nella foto).

Una co-lab che culmina nella nuova serie di opere per l’ultima campagna, dove Monreal appare in veste di “curatore” di questa galleria d’eccezione formato streetwear. La capsule collection #GucciHallucination è già disponibile in esclusiva su Gucci.com. Fino al prossimo sold-out.

 

Sfoglia la gallery per scoprire i capi must-have della capsule collection #GucciHallucination:


Potrebbe interessarti anche