News

Hatter and Hare: apre a Phoenix il locale ispirato ad Alice nel Paese delle Meraviglie

Clarissa Monti
1 agosto 2018

“We’re all mad here”: è il ghigno del celebre Stregatto ad accogliere i clienti del Hatter and Hare di Phoenix, in Arizona.

Il locale, inaugurato meno di un mese fa, rende omaggio allo stravagante mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie, a suon di citazioni dall’intramontabile capolavoro di Lewis Carroll, nonché dal cartone animato Disney e dal più recente film diretto da Tim Burton.

Tazze giganti, divani total pink con tanto di fetta di torta che esce dalla seduta, sedie in colori stravaganti, e poi candele ovunque, scacchiere, carte da gioco che scendono dal soffitto, labirinti di rose e persino un orologio che va al contrario: un universo bizzarro in cui tutti possiamo tornare un po’ bambini e ritrovare i personaggi della favola, da Alice al Cheshire Cat, fino ovviamente alla temibile Regina di Cuori, al Cappellaio Matto e all’inseparabile Lepre Marzolina.

 

Nato da un’idea del gruppo Glass Half Full Hospitality, Hatter and Hare – che prima si chiamava The Rabbit Hole (cioè la tana del coniglio) – sta già facendo impazzire i fan, a giudicare dal successo che il locale sta avendo sui social.

Del resto chi non vorrebbe una foto mentre beve un ottimo cocktail servito in un elegante servizio da thè con tanto di teiera e piattini? Tutto qui, compresi piatti e bicchieri, è un richiamo al mondo di Alice: il menù prevede una sezione Eat Me, con piatti come The White Rabbbit, The Pig Baby, The Queens Platter e persino Croquet with Flamingos, mentre nel beverage troviamo i drink del Cappellaio Matto, della Regina Bianca o dei gemelli Pincopanco e Pancopinco.

Ed è subito Alice through the drinking glass!

 

 


Potrebbe interessarti anche