Woman

Haute Couture: i best look visti in passerella a Parigi

Beatrice Trinci
24 Gennaio 2020

Un’altra settimana parigina dedicata all’Haute Couture chiude i battenti, lasciando dietro di sé una nuova scia di passerelle e creazioni da sogno per la primavera-estate 2020.

Ancora una volta, ad aprire le danze ci pensa Schiaparelli, in un viaggio di stile tra arte e architettura, passato e presente, tra maniche importanti, silhouette essenziali, tessuti coraggiosi e power suit preziose nella loro linearità; a seguire, tra riferimenti storici, colate d’oro e potere rosa, l’ennesima ode al femminismo di Maria Grazia Chiuri per Christian Dior, che presenta una donna ancestrale che si fa Dea contemporanea di un mondo parallelo.

E se da un lato della città Chanel ci trasporta nel cortile dell’orfanotrofio di Aubazine, dove Coco trascorse quattro anni da bambina, proponendo abiti formali da educanda, tailleur casti, pizzi preziosi e look austeri, dall’altro Giorgio Armani sposa una Couture dal sapore etnico, tra rigorose giacche in ikat, ricami pregiati, trasparenze sensuali e tonalità vivide.

Ma anche gli edonistici anni ’80 che si mescolano a cascate di rouches iper femminili di Alexandre Vauthier, i mille volti e colori della moda di Valentino, fino alla sfilata-evento di Jean Paul Gaultier, un fashion circus irriverente per dire addio alla Haute Couture.

Nell’attesa di vederli sfoggiare sui red carpet internazionali più prestigiosi, dagli Oscar al Festival di Cannes, sfogliate la gallery per scoprire i best look Haute Couture che hanno incantato la Ville Lumière (e il mondo intero).