News

H&M viaggia con le capsule: ora è la volta dell’Africa

Martina D'Amelio
9 Agosto 2019

Il low cost è sempre più internazionale. A dimostarlo ancora una volta è H&M, che dopo aver presentato la capsule collection firmata a 4 mani con la stilista cinese Angel Chen annuncia la collaborazione con un marchio sudafricano.

Il suddetto brand è Mantsho, fondato dalla designer Palesa Mokubung a Johannesburg nel 2004 e molto amato in patria, il cui significato è “Black is Beautiful” nella lingua madre di Mokubung, il sesotho.

La collezione Mantsho x H&M celebrerà l’eleganza e la vivacità dell’Africa con un total look in 15 pezzi ispirato alle sue collezioni precedenti, che spazia dagli abiti agli accessori, in puro stile etno chic. Tagli fluidi, volant, stampe floreali si alternano sui capi della capsule: top, gonne e maxi dress asimmetrici, tutti da abbinare a espadrillas, orecchini, pochette, il tutto declinato nei colori della terra, ambra, senape, blu, bianco, oltre alle stampe che da sempre sono il punto di forza di Mantsho.

Questa è la mia lettera d’amore all’Africa – ha detto il direttore creativo della label – Spero che i clienti in giro per il mondo possano godere di questo sunto dei miei pezzi di spicco inerenti alle mie ultime tre collezioni“.

La moda made in Africa si fa quindi strada nel globo: il lancio è previsto per il 15 agosto nei negozi del Paese, nei mercati online e nei flagship store.



Potrebbe interessarti anche