Fitness & Wellness

Home fitness: la nuova frontiera del divertimento fai da te

staff
30 gennaio 2012


Siamo già a fine gennaio e i tuoi buoni propositi per l’anno nuovo ancora non sono stati messi in pratica? Proprio non riesci a vincere la pigrizia e, ancora una volta, ti sei iscritto in palestra ma non ci sei mai andato? Nessun problema: basta “attrezzarsi”.
Negli ultimi anni, infatti, le aziende leader nel settore del fitness hanno riscontrato un forte aumento di richieste di attrezzature per allenarsi comodamente a casa. Macchine sempre più all’avanguardia e con linee di design all’ultimo grido, adatte ad ogni tipo di abitazione, stanno letteralmente spopolando. In molte metropoli come New York, Los Angeles, Miami, ritenute veri e propri templi del fitness, sono sorti, nel giro di pochi anni, edifici di nuovissima generazione con ampi spazi interni dedicati all’allenamento. Anche le nostre città italiane, in primis Milano, stanno via via adeguandosi a questo nuovo trend.
Ma la domanda dei più scettici è lecita: “Posso allenarmi a casa e ottenere gli stessi risultati che ottengo in palestra?” La risposta è sì: ciò che conta è sempre sapere cosa fare, avere eventualmente una valida guida che ci permetta di capire, soprattutto, come utilizzare la propria palestra domestica.
Un indiscutibile vantaggio dell’ “home fitness” risiede nella possibilità di gestire liberamente il proprio tempo e di poter sfruttare un luogo familiare, discreto e riservato che stimoli ad allenarsi in piena tranquillità. Ecco qualche consiglio d’acquisto per chi intende investire qualche soldo per creare nel proprio domicilio l’ambiente adatto all’allenamento: procuratevi un tapis roulant, un tappetino, una panca reclinabile, manubri e bilancieri.
Quanto basta, insomma, per avere una palestra completa senza dover, tra l’altro, escogitare strani sistemi “salvaspazio”. Occorre, però, rispettare sempre alcune regole base per evitare di commettere errori e rischiare quindi di ottenere l’effetto contrario. Considerate, almeno per i primi periodi, che è sempre meglio affidarsi alle mani di un esperto personal trainer, al fine di studiare un programma ad hoc, senza rischiare di esagerare. Una guida aiuta anche a evitare di sprecare tempo, eseguendo gli esercizi nella maniera non corretta e senza una certa continuità utile per ottenere visibili risultati. Buon allenamento!

 

Alessio Rinelli
info@alessiorinelli.it