Fotografia

Human Rights: a Milano l’ONU mette in mostra i diritti umani

Beatrice Trinci
6 Febbraio 2019

Per celebrare il 70° anniversario della firma alle Nazioni Unite della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, siglata il 10 dicembre 1948 a Parigi, lo scorso 8 dicembre la Casa di Vetro di Milano ha aperto le sue porte al pubblico, invitandolo ad assistere all’esposizione fotografica HumanRights. La storia dell’ONU (e del mondo) nelle più belle immagini della United Nations Photo Library, curata dal giornalista Alessandro Luigi Perna.

L’exhibition, in programma fino al 22 giugno 2019, ripercorre la storia dell’ONU del mondo contemporaneo (fondata a San Francisco con una conferenza tenutasi dall’aprile al giugno 1945, dove i primi 50 Stati aderenti hanno enunciato la dichiarazione dei primi diritti fondamentali, in primis la libertà individuale) attraverso una serie di suggestivi scatti in bianco e nero che immortalano con maestria le difficoltose vicende che hanno avuto come protagoniste le Nazioni Unite, tra guerre, scontri, ingiustizia e povertà.

  • Vassily Nebenzia, rappresentante permanente della Federazione Russa alle Nazioni Unite, prende in esame la lettera della missione dell’ONU per la Gran Bretagna e il Nord Irlanda, Palazzo delle Nazioni Unite, New York (NY), USA, 14 marzo 2018 © courtesy UN Photo/Manuel Elias

  • Pattuglia di soldati del contingente svedese delle Forze delle Nazioni Unite, Leopoldville, Congo, 1961 © courtesy UN Photo

  • Un guerrigliero del Frelimo, il movimento di liberazione del Mozambico, sulla tomba di un compagno d’armi, provincia di Cabo Delgado, Mozambique, 1972 © courtesy UN Photo/N Basom

  • Occupanti abusivi di una casa a nord di Pretoria, Johannesburg, Sud Africa, 1985 © courtesy UN Photo/Marc Vanappelghem

  • Anziana donna armena fa la guardia armata davanti a casa sua durante gli scontri tra Armenia e Azerbaijan per il Nagorko-Karabakh, 1990 Degh, Armenia © courtesy UN Photo/Armineh Johannes

Nello specifico, oltre a puntare i riflettori sulle più importanti missioni civili e militari degli ultimi anni, la mostra intende raccontare come, nel corso dei decenni, è cambiata la sensibilità del pianeta nei confronti di alcune delle questioni basilari che animano o spezzano (a seconda dei casi) le società contemporanee, un excursus fotografico sull’estrema povertà di alcuni Paesi, sull’istruzione, sull’assistenza sanitaria, sulla questione femminile, sulla giustizia, sull’ecologia, l’inquinamento e la sostenibilità, senza tralasciare uno degli argomenti che maggiormente dividono i massimi esponenti dei diversi Stati, le migrazioni.

“Human Rights”, inoltre, è una chiara denuncia a tutte quelle popolazioni che ancora non mettono in pratica i principi fondamentali dell’Organizzazione, a causa di contraddizioni politiche e ideologiche e a discapito di intere generazioni di giovani che, sotto ai piedi, non hanno un terreno solido e sicuro su cui costruire il proprio futuro.

Cosa rende la mostra ancora più speciale? Questo progetto è rivolto anche agli studenti: il museo, infatti, propone visite guidate alle scuole, foto-proiezioni dal vivo e l’innovativa possibilità di utilizzare in classe, durante le lezioni, le foto in mostra in formato slide digitale, al fine di informare e svegliare le coscienze di tutti quegli adolescenti che, crescendo, si troveranno presto ad affrontare queste dure realtà.

 

 

HumanRights
8 dicembre 2018 – 22 giugno 2019
Casa di vetro di Milano
Orari: dal lunedì al sabato dalle 15.30 alle 19.30; giovedì dalle 15.30 alle 18



Potrebbe interessarti anche