Moto

Husqvarna VITPILEN 701 – White arrow!

Alessandro Spada
11 dicembre 2015

VITPILEN_701_90_RIGHT (1)

Per il momento è solo un prototipo in stato avanzato di sviluppo, ma la VITPILEN 701 è il prossimo passo nella visione progressiva delle motociclette stradali secondo Husqvarna.

VITPILEN”, che in svedese significa “freccia bianca”, riflette appieno la tradizione e le origini svedesi del marchio e suggerisce, nell’immaginario, la decisa spinta in avanti di una freccia.

Questo concept “bada al sodo” e promette di regalare un’esperienza di guida unica, senza filtri, coinvolgente ed emozionante. A supporto, il responsabile del design di Husqvarna Motorcycles, Craig Dent, ha dichiarato: “Non hai bisogno di molto per avere un’esperienza di guida autentica. Un potente motore monocilindrico con un serbatoio, un codino e una piccola sella – questo è tutto. La VITPILEN 701 è lì per ricordarti, con discrezione, cosa significhi davvero andare in moto”.

Tre sono state le parole chiave del progetto: funzionalità, semplicità e praticità.

Il risultato è una moto priva di tutto ciò che non è assolutamente necessario per la guida. Non ci sono carene, accessori o “aggeggi” inappropriati, ed anche ciò che dovrebbe essere semplicemente funzionale è reso unico e attraente.

La moto ha una cura costruttiva elevatissima, come dimostrano il telaietto reggisella in un unico elemento monoscocca in fibra di carbonio (stile MotoGP), il serbatoio con finitura metallica, i fari full-led con logo 701, lo scarico (bellissimo) composto in fibre composite e l’uso massiccio di elementi ricavati dal pieno.

Freni e sospensioni sono al top della produzione stradale e sono rispettivamente firmati Brembo e WP.

La VIRTPILEN 701 è diversa da ogni altra stradale e il suo essere così minimalista riporta indietro nel tempo, quando si guidava una motocicletta ”essenziale”, ma che comunque sapeva regalare emozioni e grandi soddisfazioni. Una moto senza fronzoli”dunque, senza nulla di superfluo, ma moderna e dotata di tecnologie all’avanguardia, dedicata soprattutto ai motociclisti che cercano quel qualcosa in più nella guida.


Potrebbe interessarti anche