News

I primi 50 anni di Etro, da Milano al resto del mondo

Martina D'Amelio
8 gennaio 2018

Un’immagine della sfilata primavera-estate 2018 di Etro

Etro spegne 50 candeline e si regala un lungo viaggio che, partendo dalle proprie radici milanesi, approderà nelle diverse parti del mondo.

Il 2018 sarà l’anno dei festeggiamenti per il marchio fondato da Girolamo “Gimmo” Etro nel 1968, celebre per l’iconico motivo Paisley. Che da realtà tessile si è trasformato nel tempo in una label internazionale di abbigliamento, homewear, accessori e fragranze, pur restando un’azienda a conduzione familiare.

Etro50: questo il nome del percorso che racconterà mezzo secolo di storia, a partire proprio da Milano, la città dove la Maison è stata fondata. Un anticipo delle celebrazioni è stato dato con la sfilata co-ed di Kean e Veronica Etro per la primavera-estate 2018 lo scorso settembre, che continueranno il 13 gennaio 2018, in occasione di Milano Moda Uomo. Per la collezione autunno-inverno 2018/2019 è previsto uno show al maschile in grande stile al Palazzo del Ghiaccio, all’insegna della filosofia New Dandy.

Uno scatto della primavera-estate 2014 di Etro

E poi il lancio della nuova campagna pubblicitaria Etro Roots, che celebra i luoghi “dell’anima” della casa di moda nel capoluogo lombardo, fino al fashion show dedicato alla collezione donna e alla partecipazione al Salone del Mobile con un progetto speciale.

Per poi partire alla volta del resto del mondo, da Tokyo a Seoul, da New York a Shanghai, da Dubai a Mosca: un percorso che vedrà la partecipazione di scrittori, artisti, influencer, designer e registi ad arricchire la Etro Tribe. Fino al ritorno alle origini con una mostra al MUDEC di Milano, per invitare anche il pubblico a immergersi interamente nel mondo Etro, tra oggetti iconici del passato ed esperienze interattive. Un anno di festeggiamenti per raccontare a tutti la ricca storia (e il futuro prossimo) del brand italiano.


Potrebbe interessarti anche