News

Iconica: l’omaggio a Saint Laurent di Torino

Martina D'Amelio
11 giugno 2018

Sono passati 10 anni dalla scomparsa di Yves Saint Laurent. Oggi, a pochi giorni dalla sfilata celebrativa portata in scena nel New Jersey dal designer della Maison Anthony Vaccarello, anche l’Italia omaggia il grande couturier con Iconica, una serie di appuntamenti che animeranno la città di Torino fino al 16 giugno.

Eventi, sfilate, mostre, incontri e workshop dedicati allo stilista francese scomparso nel 2008, che più di tutti è stato in grado di capire il ruolo della moda nel mondo contemporaneo, sbarcano nella città piemontese, grazie all’opera delle curatrici Monica Bruno e Angela Varasano. Realizzata con il patrocinio della Città di Torino, della Camera di Commercio di Torino e di Atout France (Agenzia per lo sviluppo del Turismo Francese) l’exhibition dedicata a Yves rappresenta la prima tappa di un progetto innovativo nato con l’obiettivo di avvicinare il pubblico alle grandi e piccole storie dei personaggi che sono diventati icone del nostro tempo, dalla moda all’arte, dalla letteratura alla musica, dal cinema al design.

Il tema attorno al quale ruota la rassegna? L’amore folle di Yves per la creatività, celebrato con la proiezione di un docu-film speciale dal titolo “L’Amour Fou”, realizzato dal regista e fotografo Pierre Thoretton, al cinema Massimo il 12 giugno alle 21, che ripercorre le grandi passioni di Monsieur. Ma il programma per gli amanti della moda è ben più ampio: fino al 12 giugno nella Galleria Marco Polo saranno esposti i capi vintage firmati dalla Maison e a marchio YSL Rive Gauche, con un allestimento a cura dell’architetto Fiorenzo Naddeo realizzato da Rezina.

Oggi 11 giugno invece il Palazzo della Luce ospiterà diversi workshop e incontri firmati da grandi personalità vicine al lavoro dello stilista; mentre il 12 giugno alla Galleria Marco Polo e da Ocularium (via dei Mille 38/A),  si potrà vivere in prima persona l’esperienza, a ingresso libero, di un set fotografico fra abiti vintage, occhiali e trucchi della Maison YSL.

L’evento più atteso? La sfilata di mercoledì 13 giugno in Galleria Umberto I, dove si cercherà di ricreare il viaggio “Da Parigi a Marrakech” di Yves con un defilé delle creazioni del couturier, dagli anni ‘60 agli anni ’90. (a cura di Paola Pellino, Monica Bruno e M.art. in collaborazione con l’Associazione Commercianti della Galleria Umberto I).

Anche la passione per l’arte del designer sarà celebrata da Iconica con vari eventi: “Da Mondrian a Matisse, l’arte influenza il lavoro di Yves Saint Laurent” è il workshop sulle ispirazioni pittoriche dello stilista previsto per il 14 giugno al Laboratorio Luparia, aperto al pubblico. Cristina Morozzi, narratrice di design, critica e curatrice di mostre, brand Ambassador dell’Istituto Marangoni, dialogherà con l’architetto Giovanni Pellegrini sulla progettualità dello stilista, mentre Gianluca Bovenzi, storico dell’arte, racconterà la passione del couturier per l’arte e il collezionismo.

Appuntamento il 15 giugno invece per celebrare le iconiche Paper Dolls, che rappresentano l’inizio della favola fashion di Yves. Nel Salotto Buono (via Provana 3) si terranno dei laboratori per bambini a cura di Angela Varasano. I piccoli si trasformeranno in giovani stilisti, armati di carta, forbici, inchiostro e fashion magazines.

Iconica si concluderà sabato 16 giugno nella storica dimora di Villa Sassi,  con il cocktail dinner “La soirée de L’Amour Fou”. Nel corso della serata si terrà un’asta benefica il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Crescere Insieme al Sant’Anna Onlus e una lettura delle lettere a Yves di Pierre Bergé, con Pino Ammendola e la partecipazione di Eva Robin’s.

Un programma fitto di eventi fashion volto a celebrare una grande personalità della moda, che fa onore alla città di Torino. Con la speranza che sempre più iniziative come questa possano trovare spazio anche in altre città italiane. Per ulteriori informazioni, visitate il sito ufficiale della rassegna qui.


Potrebbe interessarti anche