Food

Il caffè come non l’avete mai degustato: arriva il Milan Coffee Festival

Alessandra Buscemi
19 Novembre 2018

Mettete insieme l’idea dei talks di Ted, tasting di caffè e workshop interattivi, performance di torrefattori e mixologist e un tocco in stile Coachella: ecco servita la formula del Milan Coffee Festival, per la prima volta in Italia, a Milano, dal 30 novembre al 2 dicembre.

Il festival, che è nato 10 anni fa e ha già toccato New York e Amsterdam, si propone di far conoscere il caffè e la torrefazione elevandone gli standard, trasmettendo l’eccellenza artigianale e la qualità dietro a quella che è, dopo l’acqua, la bevanda più bevuta al mondo.

Secondo Francesco Sanapo, il primo sommelier di caffè in Italia, nonché titolare della torrefazione fiorentina “Ditta Artigianale”, il bel Paese ha avuto e ha tutt’oggi un ruolo fondamentale nella gloriosa storia del caffè: ieri inventandone il rito, oggi nelle nuove sfide aperte al futuro. Per questo deve far valere la sua voce a livello internazionale, spingendo su qualità, ricerca ed eccellenza, a partire dalla filiera produttiva. Il caffè è anche cultura e sostenibilità: al tema etico Sanapo crede fortemente, tanto che la sua azienda impiega molte risorse nella ricerca del migliore caffè, rispettando anche l’ambiente. Tra le varietà più originali e rare, Sanapo sottolinea la particolarità del SL28, una miscela di altissima qualità proveniente dalla Colombia, dove cresce all’altitudine di 1600 metri sul livello del mare: questo caffè subisce una fermentazione lattica lavata e ha i sentori di miele, frutti di bosco e zucchero di canna. Di questa varietà ne esistono solo 150 chilogrammi, il che la rende ancora più speciale.

Il percorso del Milan Coffee Festival, allo Spazio Pelota di via Palermo 10, si preannuncia dunque interessante e ricco di esperienze. Sono oltre 6 mila i visitatori attesi, fra semplici appassionati, baristi professionisti, titolari di bar-caffetterie e opinion leader del variegato mondo dell’ “oro nero”, e più di 60 gli espositori, tra fornitori di caffè e di cibo, di macchinari e attrezzature. Il calendario delle iniziative all’interno del salone è ricchissimo e saranno molteplici le esperienze e le attività in cui potranno cimentarsi i visitatori nelle varie aree espositive. The Lab, powered by Lavazza, ad esempio, offrirà un programma interattivo comprensivo di dimostrazioni, workshop, degustazioni, conferenze e dibattiti live su svariati argomenti – dalla diffusione della figura femminile nel mondo del caffè alle curiosità sulle sue origini passando per i segreti di una buona tostatura a casa. Marzocco’s True Artisan Cafè sarà invece il pop-up in cui si alterneranno le migliori caffetterie e torrefazioni indipendenti, italiane e non, che proporranno bevande e cocktail d’autore offrendo al pubblico la possibilità di incontrare gli artigiani del caffè. Non mancherà poi Latte Art Live, un’area interamente dedicata alla Latte Art con una serie di dimostrazioni e competizioni fra i maggiori esperti in tecniche di decorazione della superficie di espressi e cappuccini.

Da segnare in agenda, provare e gustare.



Potrebbe interessarti anche