Fotografia

Il grande spettacolo di Mapplethorpe in mostra a Napoli

Elisa Monetti
9 Gennaio 2019

Robert Mapplethorpe. Coreografia per una mostra / Choreography for an Exhibition. Veduta della mostra al Madre • museo d’arte contemporanea Donnaregina, Napoli. Foto © Amedeo Benestante. All works copyright © Robert Mapplethorpe Foundation.

Approda al Madre – Museo d’Arte Contemporanea di Napoli un’intera retrospettiva dedicata a uno dei più intensi occhi degli ambienti underground della New York anni ’70 e ’80: “Robert Mapplethorpe. Coreografia per una mostra / Choreography for an Exhibition”.

Fotografo di fama internazionale, Mapplethorpe sarà protagonista della città partenopea fino all’8 aprile, con 160 scatti in grado di rievocare la profondità delle sue indagini sul tema del palcoscenico.

Nato da famiglia cattolica ma cresciuto ed educato dai movimentati anni ’60, con le lotte per i pari diritti e i dibattiti sull’omosessualità, Robert Mapplethorpe inizia a cimentarsi con l’obiettivo fotografico negli anni ’70, dapprima con Polaroid poi con la sua celebre Hasselblad. Incontra da subito grande successo, merito della straordinaria intensità con cui ritrae i suoi soggetti e della coraggiosa e sfrontata professionalità con cui affronta temi anche molto controversi, come l’erotismo.

Robert Mapplethorpe. Coreografia per una mostra / Choreography for an Exhibition. Veduta della mostra al Madre • museo d’arte contemporanea Donnaregina, Napoli. Foto © Amedeo Benestante. All works copyright © Robert Mapplethorpe Foundation.

La mostra di Napoli, a cura di Laura Valente e Andrea Viliani, si divide in tre sezioni concentriche. All’ingresso, ad accogliere lo spettatore, una parte d’Overture dedicata Patti Smith e Samuel Wagstaff Jr, personaggi determinanti nel sostenere l’avvio della sua carriera fotografica e, anche per questo, sue muse – rispettivamente femminile e maschile.

Segue la prima sezione in cui, con scatti di ballerini, atleti, body-builders e modelli, affronta il tema del palcoscenico, luogo in cui l’uomo si atteggia ad arte. La seconda sezione, analizzato il tema del palco, guarda alla platea. In questa parte sono raccolti decine e decine degli scatti collezionati tra amici, colleghi e personalità incontrate nel corso di una sfolgorante carriera. In conclusione, al centro dell’esposizione, una riflessione che tira le somme delle sezioni precedenti e guarda direttamente all’artista, Mapplethorpe, con una serie di intensi autoritratti.

In sale laterali si trovano poi l’allestimento di un camerino, luogo in cui l’artista si prepara ad entrare in scena e dove, in mostra, troviamo immagini che ci riportano nello studio dell’artista e una parte, vietata ai minori, in cui sono raccolti i lavori più estremi dedicati all’erotismo.

Intenso e folgorante, uno dei grandi maestri dell’obbiettivo del XX secolo.

 

Robert Mapplethorpe. Coreografia per una mostra / Choreography for an Exhibition
15 dicembre 2018 – 8 aprile 2019
Madre, Via Settembrini 79, Napoli
Orari: lunedì e da mercoledì a sabato 10.00 – 19.30, domenica 10.00 – 20.00



Potrebbe interessarti anche